Petra: la parola alla regista, Maria Sole Tognazzi VIDEO

Cinema sky cinema

Camilla Sernagiotto

Maria Sole Tognazzi è la director a cui si devono le storie "crime" con Paola Cortellesi protagonista, tratte dai romanzi di Alicia Giménez-Bartlett e in arrivo a settembre su Sky Cinema. Ecco cosa ci racconta di questo progetto  ricco di   femminilità pura e, come afferma la Cortellesi, tanto garbo. Quel garbo che è la cifra stilistica di questa regista eccezionale

Petra sta arrivando e noi non vediamo l’ora (GUARDA QUI LA GALLERY). La  produzione Sky Original prodotta da Cattleya in associazione con Bartlebyfilm sarà a settembre su Sky Cinema.
A dirigerla c’è un occhio registico dalla sensibilità e intelligenza sopraffina, due caratteristiche che connotano la femminilità: si tratta di Maria Sole Tognazzi, uno dei fiori all’occhiello del nostro Paese in materia di regia.

Più che fiore generico, una rosa: delicata, piena di garbo (come ci racconta Paola Cortellesi, l’attrice che qui è da lei nuovamente diretta come protagonista) ma anche con quella grinta, quelle spine che entrano fino nel profondo dell'animo.


Una proposta che è stata una sorpresa per Maria Sole Tognazzi

Maria Sole Tognazzi ci racconta che la proposta del progetto è stata una sorpresa: “Stavo lavorando al mio film e mi arriva un messaggio per questo progetto con Cattleya e con Sky molto bello in cui volevano coinvolgermi”.

approfondimento

Chi è Petra Delicato

La regista era già un’appassionata lettrice di Alicia Giménez-Bartlett, la scrittrice a cui si deve la saga di romanzi capitanata da Petra Delicato. “Avevo letto Uomini nudi e mi era piaciuto tantissimo. In più per me è stato un doppio regalo: la possibilità di lavorare dopo tanti anni con Paola con cui ho iniziato”.

L'intelligentissima ironia del personaggio di Petra

La Cortellesi entra nei panni di Petra in maniera perfetta, sembra averli sempre vestiti da quanto risulta convincente il suo personaggio. “Petra ha un’intelligentissima ironia”, sottolinea la Tognazzi.

E secondo Paola Cortellesi il segreto della serie è proprio in Maria Sole, la cui direzione perfetta degli attori diventa il collante per solidificare e armonizzare un progetto corale.

Una direzione piena di "garbo"

Riesce a tenere con molta forza tutta la squadra. Con un garbo che non è femminile: è di Maria Sole”, continua l’attrice.
Una serie che non è tutta al femminile, basti pensare alla presenza fondamentale del vice ispettore Antonio Monte, co-protagonista interpretato da Andrea Pennacchi.

Quando ho visto Andrea al provino mi sono emozionata, mi sono detta: è lui. Sapevo che tra lui e Paola ci sarebbe stata un’affinità incredibile”, ammette Maria Sole Tognazzi.

Secondo l’attore è Maria Sole a fare la differenza: “È come un grande direttore d’orchestra. Tutto si muove come una sinfonia grazie a lei”.

Spettacolo: Per te