Scotty and the Secret History of Hollywood, Luca Guadagnino regista dell'adattamento

Cinema

Nuovo progetto per Luca Guadagnino, che racconterà i segreti delle star di Hollywood

approfondimento

Luca Guadagnino su Ferragamo fuori concorso a Venezia

Prosegue il grande percorso internazionale di Luca Guadagnino, regista di film come “A Bigger Splash” nel 2015, con Tilda Swinton, Dakota Johnson e Ralpha Fiennes. Il grande successo oltre i confini italiani è giunto con l’adattamento del romanzo “Chiamami col tuo nome”. Un film acclamato, con protagonisti Timothée Chalamet e Armie Hammer.

È stato inoltre scelto per la regia dell’adattamento del documentario diretto da Matt Tyrnauer, “Scotty and the Secret History of Hollywood”. Searchlight ha acquistato i diritti lo scorso anno per la trasposizione sul grande schermo, con Seth Rogen ed Evan Goldberg alla sceneggiatura.

Il documentario si basa a sua volta sul libro di Bowers, “Full Service: My Adventures in Hollywood and the Secret Sex Lives of the Stars”. Si tratta di un racconto privo di qualsiasi filtro, con Bowers che organizzava questi incontri segreti da una stazione di benzina che gestiva a Hollywood. Amato dalle star perché garantiva assoluta privacy, soprattutto per i membri gay del mondo dello spettacolo.

Avventure incredibili che hanno di certo influenzato la serie TV di Ryan Murphy, “Hollywood”, presente nel catalogo Netflix. Occhi puntati su Scotty Bowers dunque, veterano della Marina durante la Seconda Guerra Mondiale. È divenuto un leggendario accompagnatore bisessuale, organizzatore di appuntamenti per star di Hollywood, soprattutto gay, dagli anni ’40 agli ’80.

I PROGETTI DI LUCA GUADAGNINO

approfondimento

"WE ARE WHO WE ARE", la serie di Luca Guadagnino dal 9 ottobre su Sky

Numerosi i progetti per Luca Guadagnino, che sarà particolarmente impegnato, tra cinema e serie TV, nel prossimo futuro. È stato affidato a lui il delicato progetto del remake di “Scarface”, che sta già facendo discutere i fan. Quando si fa riferimento a questo titolo, si pensa immediatamente alla pellicola del 1983 con protagonista Al Pacino. Quello era a sua volta un remake di una pellicola del 1932. I fan più giovani tendono però a considerare la pellicola di Brian De Palma come “l’originale”, il che ha creato un po’ di dissensi intorno all’annuncio di un nuovo film.

Luca Guadagnino dovrà essere bravo nel convincere tutti col proprio lavoro sul set, come nel caso del film tratto da “Il Signore delle Mosche”. A ciò si aggiunge inoltre un progetto con la HBO, che lo ha voluto dietro la macchina da presa per la miniserie “Who We Are”.

Spettacolo: Per te