In Viaggio verso Fast and Furious 9, tra musica e cinema

Inserire immagine
Foto di Lorenzo Villa

Da John Cena a Vin Diesel, da Cardi B a Ozuna, Barbara Tarricone Hamilton di Sky Cinema ci racconta cosa è successo durante il mega evento a Miami in cui è stato lanciato l'attesissimo trailer di Fast and Furious 9. E non perdetete questa sera la puntata speciale di 100x100Cinema con le interviste al cast del film

Fast and Furious 9: Le foto dei personaggi

Benvenuti a Miamii! 11 ore di volo  et voilà: siamo qua: in un parco, durante il Superbowl weekend, l’evento più americano dell’anno, quello che porta tutti gli occhi del mondo sulla città che viene sorteggiata per ospitare la finale di football. Quest’anno appunto è Miami, tra americano e spagnolo, palme, grattacieli di architetti famosi, l’oceano e un clima mite e un po’ appiccicoso, d’altronde siamo vicini ai Caraibi. L’evento che riempie la città di fans, che viene celebrato non stop in continua copertura televisiva su ogni canale, quest’anno è qui. In un rito collettivo amici e famiglie per tutta l’America si riuniranno a casa di fronte alla tv, per  godersi lo sport, gli spettacoli tra un tempo e l’altro e le pubblicità che le agenzie creano ogni anno apposta: piccoli capolavori ironici o strappalacrime, così belli da farci dimenticare che stanno cercando di venderci qualcosa.  30 secondi di air time durante il Super bowl, d’altronde, valgono oro, perché nessuno, per quel giorno, per quel weekend, guarda altro .

          Ma noi non siamo qua per il football. Immaginatevi ora una cartina geografica planetaria, immaginatevi di zoomare sull’America, sulla  Florida, poi su Miami: avete già capito che è il centro del mondo questo weekend. Zoomate ancora su questo parco, il Maurice A. Ferrè Park e troverete noi sotto un palco enorme  che stiamo aspettando un evento nell’evento. Un evento che aveva bisogno di tutti i riflettori puntati, di tutta l’America che guarda, perché non è timido, non è discreto, non è understated.  E’ loud, adrenalinico, eccessivo come il film a cui appartiene. E’ over the top e  sopra al massimo ci sta bene. Da 20 anni .

         Noi siamo qui: sotto un palco fiancheggiato da mega schermi e passerelle, fronteggiato da un altro palco gigante, assieme a  migliaia di fans.  E siamo qui per la prima visione assoluta live del trailer di Fast and  Furious 9. Non del film: del trailer: di quattro minuti.  Contemporaneamente In streaming su You tube, instagram e facebook,  verrà trasmesso live  in tutto il mondo quello che noi stiamo per vedere dal vivo: un concerto e uno spettacolo creato per dare il giusto lustro alle prime immagini del nono capitolo di una saga che ha spiazzato tutti, diventando uno dei successi planetari più clamorosi nella storia del cinema.

           Arriva Tyrese Gibson in total white e conduce le danze. Ludacris (che è nella  franchise dal secondo film,  da quando  il regista John Singleton disse che lo aveva chiamato per sostituire JaRule, che aveva un cameo nel primo e nel  frattempo si era montato la testa ) si esibisce alla grandissima assieme a Wiz Khalifa . Molti dei pezzi originali della saga sono opera sua e sono diventati hits. Quando arriva il cast, iniziando da Michelle  Rodriguez, seguita da Jordana Brewster, Nathalie  Emmanuel e ancora Ludacris e Tyrese la folla ondeggia e applaude ad ogni nome.  Vin Diesel, che per l’occasione si è messo una giacca sopra alla canotta con cui ha fatto tutto il red carpet, provoca un uproar, un ululato collettivo.  Anche Il regista è  accolto calorosamente: Justin Lin è un beniamino della saga, ne ha diretti quattro  capitoli,  ed è tornato, dice, perché gli era venuta un’idea nuova.

         La conduttrice dell’evento che mi immagino essere io, ma non sono io, (è Maria Menounos, una famosissima  presentatrice tv americana)  coperta di paillettes dorate, parla di fast family.  Se siete fans sapete che è un concetto così vero da essere diventato hashtag. Come in tutte le famiglie negli anni si cresce e si litiga e in questo numero 9 non c’è Dwayne Johnson, che però tornerà (sembra) nel decimo. Non è sul palco ma è rappresentato abbondantemente in una commovente clip che ricapitola tutte le fasi di Fast and Furious e  in cui vediamo una Michelle Rodriguez quasi bambina che ignara del successo che l’avrebbe travolta, dice alle telecamere, dal set del primo film : “vediamo come va!” Qua mi faccio  prendere dai ricordi, anche io volendo 20 anni fa ero quasi bambina e l’avevo intervistata, ed era una  ragazzina scatenata con tanta energia che non aveva neanche la patente . Meno male che attorno  a me tutti i fans sono commossi come se guardassero un album di foto di famiglia.  La conduttrice in paillettes ne intervista uno che eloquentemente racconta di come la saga lo ha seguito per tutta la vita e lo abbia formato, cambiato, di come lui tenga alla saga. Sa tutto della saga.  Attorno a lui tutti i fans annuiscono reverenziali.

         Viene mostrata una clip che ripercorre la relazione di Letty e Dom, Michelle Rodriguez e Vin Diesel . Viene vista con compunzione, come quando al matrimonio di un amico ti fanno vedere le foto di lui e la promessa moglie: come si sono conosciuti, le cose che hanno fatto, guarda come sono cresciuti! Ed ora c’è un bambino.  Michelle dice poi che il mondo dello spettacolo è brutale, per fortuna c’è sempre stato Vin. In effetti l’ha scovata lui, l’aveva vista in Girl FIght e aveva chiesto di farle fare la parte della sua ragazza. Poi ad un certo punto nella saga era morta, o così sembrava.  I fan si sono ribellati . E Vin, che ha sessanta milioni di followers su instagram, i fan li ascolta.  Ed ecco che Michelle\Letty è risorta  ed è tornata nella fast family. Non aveva fatto mistero  invece che non sarebbe tornata per il numero nove a meno che non ci fosse stato più spazio per le donne del film. Michelle Rodriguez non ha mai fatto mistero di niente.  Arrestata diverse volte per guida in stato di ebbrezza, un fidanzamento mandato a monte per divergenze religiose, una proclamata bisessualità , una conoscenza dei motori tecnica e non apparente. Se è tornata anche questa volta il suo personaggio farà di più che la fidanzata del capo.

         Arriva John Cena. Che ci fa questo mito del wrestling? Ancora non si può dire, anche lui mostra rispetto, entra in punta di piedi, manca poco che si scusi per essere stato scelto a fare parte della family.  L’evento è splendido. I pezzi musicali sono travolgenti, Tyrese prende benevolmente in giro la conduttrice pallettata ed io penso che è perché io sarei ancora più brava, anche se non so se avrei il coraggio di indossare un abito dorato che dice a lettere capitali FAST FURIOUS FAST FURIOS. E riesce a starle bene.

         Ma manca qualcuno. Come ad una riunione di famiglia, come ad un Natale dopo un lutto, manca e mancherà sempre qualcuno. E’ Paul Walker, ovviamente.   Brian O’ Conner, nella serie. Anche lui lo avevo intervistato, molto tempo fa , per il secondo Fast and Furious. Aveva l’aspetto e forse era veramente, del surfista con i capelli sbionditi dal sole (e non dagli hair stylist) di Orange County.  Le mie amiche americane ne andavano pazze, sembrava il vicino di casa  gentile e sexy che nessuna è mai cosi fortunata da avere. La folla sospira, applaude, chiama il suo nome. Vin Diesel dice: “Paul my man, Paul my friend.”  Compare Charlie Puth e canta con Wiz Khalifa “When ill see you again”.  La canzone era stata scritta  proprio per Paul Walker, dopo che aveva perso la vita in un incidente stradale nel 2013. I tempi, anche nella commozione, dovranno essere rispettati, perché lo stesso duo dovrà volare dall’altra parte dell’America  e canterà  tra poche ore la stessa canzone  allo Staples Center di Los Angeles. Questa volta per Kobe Bryant, durante la  prima partita dei Lakers dalla sua morte, avvenuta Domenica scorsa  quando l’elicottero dove viaggiava in compagnia della figlia Gianna e di altre persone si è schiantato.

         CI sono altre performance. Ecco  Ozuna: tutti filmano tutto, migliaia di cellulari fanno stories, dirette, post; amplificano ad amici, followers e connessioni quel momento indimenticabile oltre che l’occasione social imperdibile per dire:io c’ero. Anche Ozuna, come tutti gli altri musicisti che si sono esibiti o si esibiranno, ha una parte nel film.

         Ci siamo: arriva il trailer. Letty e Don sono felici con il  bambino ( il pubblico fa ooohhh, gli americani lo fanno veramente quando una cosa è dolce ) .Ma non per molto. C’è una minaccia.  Chi è? John Cena.  Cioè Jacob. E chi sarebbe? Lo dice Letty: e’ il fratello di Dom . Cappero!! Chi se lo sarebbe aspettato? Ecco un nooooo collettivo da parte della folla.  “Sei disposto ad ucciderlo?” Gli chiede Charlize Theron che è anche lei ancora nel film nella parte della cattiva, con una frangetta corta che solo una donna senza scrupoli può portare. Pare di si.  A giudicare dal numero di corpo a corpo. Inseguimenti di auto planetari. Michelle sembra letale, cosi anche Jordana Brewster. Ma la madre di Dom, scusate, non gli aveva detto niente di questo fratello? Eccola: Helen Mirren. Ha le sue buone ragioni e gliele dice in auto . Tutto succede in auto. Ludacris e Tyrese offrono quello che in linguaggio cine hollywoodiano si chiama comic relief, cioè dicono delle cose buffe in mezzo a scenari tra il mozzafiato  e il  catastrofico. “Guarda chi c’è! “ dice più o meno Michelle\Letty. E sapete chi è? Sung Kang che pensavano di non vedere più dopo Tokyo Drift!  Boato del pubblico. (Pare che siano stati i fan a protestare e a richiedere che tornasse, dall’aldilà nientedimeno perché in quel film era morto.) Altri inseguimenti di auto: Charlize se la cava con un’auto che vola, ma come farà Vin\Dom a superare il burrone?  Che domande! Non avete mai giocato a macchinine? Facevamo che la macchinina di Vin saltava il burrone attaccata ad una corda e poi volava e volava e poi facevamo che…. Non c’è limite all’immaginazione.

Il trailer finisce.  La folla è estasiata. Tutto il cast torna  sul palco a spiegare di più ma non troppo. Arriva  infine Cardi B. con una coreografia di ballerine bellissime tutte latine o afro americane e impunemente  canta, balla, fa la linguaccia e mostra tutte le sue curve.  Anche lei sarà nel film.

Fuochi d’artificio. Vin fa il segno del cuore con le dita. Tutti tornano a casa contenti . Ci sarà un altro Fast and furious e non deluderà .

Le mie interviste a tutto il cast  stasera su Sky cinema in una puntata speciale dedicata al film!