La Belle Epoque, il cast del film

Fanny Ardant e Daniel Auteuil sono tra i protagonisti di “La Belle Epoque”, film diretto da Nicolas Beidos

Dal 7 novembre arriva al cinema “La Belle Epoque”, commedia romantica che ha come protagonisti Fanny Ardant e Daniel Auteuil. Il nuovo film di Nicolas Beidos nasce principalmente da una domanda “Se poteste vivere il giorno più bello della vostra vita, quale scegliereste?”. Dalla risposta si sviluppa una pellicola che approfondisce la nostalgia come sentimento mai sopito e la volontà di fermare il tempo che scorre veloce. Presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2019, ha ottenuto critiche entusiastiche per l’originalità e la qualità.

“La Belle Epoque” con Fanny Ardant e Daniel Auteuil

Il cast del film è composto da Fanny Ardant, Daniel Auteuil e Doria Tillier soprannominata “la Julia Roberts di Francia”, musa e compagna del regista e che interpreta il ruolo di Marianne, la donna che Victor conobbe nel 1974 in un bar di Lione. Nominata al Premio Cesar come migliore attrice per “Monsieur & Madame Adelman”, Doria Tillier è una delle attrici più interessanti degli ultimi anni. Il protagonista del film è però Daniel Auteuil, star francese classe 1950 che sembra rivivere una nuova fase della sua carriera grazie a questa pellicola. Attore d’operetta e di teatro, ha raggiunto il successo nel 1986 con “Jean de Florette”, film che gli regala il Premio César per il migliore attore. Negli anni Duemila si è fatto notare per pellicole come “36 Quai des Orfèvres” e “Niente da nascondere”. Ha recitato anche nella commedia italiana “N (Io e Napoleone)” e nel 2011 ha debuttato come regista nel film “La fille du puistier”. Marianne è invece interpretata da Fanny Ardant, stella del cinema francese e apparsa in più di ottanta pellicole. Ha vinto il César Award come migliore attrice nel 1997 per la sua interpretazione nel film “Pédale douce”. Il riconoscimento internazionale è arrivato in “La signora della porta accanto” diretto da François Truffaut. Ha recitato in carriera anche per Franco Zeffirelli in “Callas Forever” e si è cimentata anche nella regia e nella sceneggiatura.

La trama del film

Il film “La Belle Epoque” racconta la storia di Victor, disegnatore sessantenne che vive un rapporto conflittuale con la tecnologia e la modernità. Inoltre non è soddisfatto dalla sua vita di coppia ed è in crisi con la sua compagna da ormai tanto tempo. Il colpo di scena che cambierà la sua vita arriva grazie ad un imprenditore all’avanguardia e di successo che gli propone uno straniante viaggio nel tempo. Grazie ad una ricostruzione storica ben fatta e ad arte teatrale, Victor dovrà scegliere quale epoca rivivere e decide per la settimana più importante della sua vita, che ha una data ben precisa: 16 maggio 1974. Quarant'anni prima ha conosciuto la donna della sua vita, Marianne (Fanny Ardant), in un café di Lione. Tra finzione e realtà, il film pone l’accento nei confronti dello spettatore e accende determinate riflessioni. Quante occasioni abbiamo perso per strada? Quante volte avremmo voluto agire senza averne il coraggio? E su quale sarebbe il giorno che, più di tutti, se avessimo a disposizione una macchina del tempo vorremmo rivivere?