Dove è stato girato Moschettieri del re: tutte le location

In occasione della prima tv Moschettieri del re - La penultima missione in onda su Sky Cinema Uno domenica 21 aprile alle 21.15 andiamo a scoprire dove si trovano veramente i luoghi dell'ultimo film di Giovanni Veronesi

L'intervista a Giovanni Veronesi L'intervista a PierFrancesco favino L'intervista a Rocco Papaleo L'intervista a Matilde Gioli Le foto del film Le foto del Red Carpet

Il giorno di Pasqua, ovvero domenica 21 aprile, Sky Cinema Uno manda in onda alle 21.15 una prima tv da non perdere. Si tratta dell’ultimo film di Giovanni Veronesi Moschettieri del re: la penultima missione, film ispirato in maniera alquanto libera al romanzo di Alexandre Dumas. Il cast di questa pellicola è di tutto rispetto: si va da Pierfrancesco Favino (D’Artagnan) a Rocco Papaleo (Athos), Sergio Rubin (Aramis) Valerio Mastrandrea (Porthos). Ai quattro protagonisti si aggiungono Margherita Buy (Regina Anna), Giulia Bevilacqua (Milady) e Alessandro Haber (Cardinale Mazzarino).

Il regista Veronesi ha scelto per ambientare questo suo ultime film non i dolci paesaggi francesi come ci aspetterebbe ma le bellezze paesaggistiche della Basilicata. Le riprese durate in totale cinque settimane, sono state effettuate attraverso alcune degli scenari più incantevoli, tra Matera e la sua provincia.

È stato lo stresso regista a spiegarci il perché di questa sua scelta: “La Basilicata era una terra che mi offriva la possibilità di raccontare un ‘600 molto duro e difficile rispetto a come forse sarà stato nella realtà. Non ho voluto portare in scena la Parigi dei duelli all’alba sotto i ponti ma la campagna, le locande malconce, i cattivi odori, i contrasti furiosi tra il lusso e la povertà dell’epoca, ci sono alcuni paesaggi bellissimi che non puoi inquadrare perché non c’entrano niente con la tua storia. Mi interessava una natura completamente diversa e lì ho potuto cercarne altri vicini, più brulli in grado di rendere al meglio a durezza e il clima dell’epoca. Certi film in costume richiedono una attenzione approfondita perché ogni inquadratura va valutata da un punto di vista storico e affrontata con il tempo e la cautela necessari, poi i vincoli legati alla coerenza e l’adesione a certi contesti ti portano a girare una scena in modo diverso e forse migliore da come l’avevi concepita”.

Nel dettaglio per le riprese al di là della splendida Matera, sono state scelte molte altre località. 

Montescaglioso: E’ chiamata anche la città dei monasteri, considerando la presenza di ben quattro grandi complessi monastici, tra i quali spicca l’abbazia di San Michele Arcangelo.

Grottole: Qui la natura regna sovrana, per un’estensione di 11mila ettari e una doppia delimitazione fluviale, data dal Basento e dal Bradano

Pietrapertosa:. Immancabile tappa per chi voglia conoscere il territorio lucano. Si tratta del comune più alto della Basilicata. Infatti, questo si trova a un’altitudine media di 1.088 metri sul livello del mare e va a formare le Dolomiti Lucane

Le telecamere di Veronesi hanno poi indugiato sullo spettacolare panorama dei calanchi, generati dall’erosione del terreno, e sulle bellezze del Parco di Gallipolo Cognato. Altre riprese sono state effettuate nei pressi del monte Volture, a Viggiano nella Val d’Agri e nei dintorni del Marsico Vetere e Il Marsico Nuovo.
 

Guarda lo speciale su "Moschettieri del re - La penultima missione"