Il David "in trasferta" a Milano per Michelangelo-Infinito

Inserire immagine
@Fotogramma

E' apparsa in piazza San Babila, nel cuore di Milano, per tra la curiosità e il divertimento dei passanti una fedele riproduzione a grandezza naturale del celebre David di Michelangelo. Una riproduzione assolutamente identica all'originale, custodito alla Galleria dell'Accademia di Firenze, realizzata in vetroresina e polvere di marmo, alta oltre 4 metri e con un peso di oltre 400 Kg, ad opera degli Studi d'Arte Cave Michelangelo di Carrara. Il motivo? L'uscita al cinema, il 27 ottobre, del film d'arte "Michelangelo-Infinito" realizzato da Sky e Magnitudo Film

Se siete passati nei giorni scorsi per il centro di Milano e precisamente a Piazza San Babila e vi siete imbattuti nell’ inconfondibile sagoma del David di Michelangelo, niente paura, non si è trattato di allucinazioni né tanto meno di una “trasferta” dell’originale michelangelesco custodito gelosamente nella Galleria dell'Accademia di Firenze.

Allora cosa è successo? Facciamo un po’ di chiarezza.

Non si tratta, naturalmente dell'opera originale, ma ovviamente di una riproduzione. Una riproduzione imponente in scala  1:1, realizzata in vetroresina e polvere di marmo, alta oltre 4 metri  e con un peso di oltre 400 Kg, ad opera degli Studi d'Arte Cave  Michelangelo di Carrara (MS), nel pieno rispetto delle proporzioni  dell'originale marmoreo. Una copia che racchiude anche una storia molto speciale: si tratta infatti dell'unico 'David' ad essere stato collocato nel luogo per cui Michelangelo l'aveva originariamente scolpito, ovvero uno dei contrafforti dell'abside di Santa Maria del Fiore a Firenze. Avvenne in occasione di Florens 2010, la biennale dei beni culturali e ambientali tenutasi a Firenze nel novembre 2010.

Il motivo di questa esposizione?

L'uscita al cinema, nelle sale di Michelangelo-Infinito realizzato da Sky e Magnitudo Film. distribuita da Lucky Red, in sala dal 27 settembre al 3 ottobre. Nel  cast del film, Enrico Lo Verso interpreta Michelangelo Buonarroti,  mentre Ivano Marescotti veste i panni di Giorgio Vasari. Il film è realizzato con la collaborazione dei Musei Vaticani e di  Vatican Media, con il Riconoscimento del MIBAC - Direzione Generale  Cinema, in collaborazione con il Consiglio Regionale della Toscana,  con il Patrocinio del Comune di Firenze e del Comune di Carrara. Media partner RTL 102.5.