Ezra Miller: Ho problemi mentali, andrò in cura

Spettacolo
©Getty

L'attore, dopo aver collezionato negli anni diverse accuse di molestie e aggressioni, ha deciso di iniziare un trattamento che aiuti i suoi problemi di salute mentale

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Ezra Miller, star di The Flash, ha dichiarato di voler andare in cura per affrontare "complessi problemi di salute mentale". Lo ha rivelato lo stesso attore attraverso un suo rappresentante in una dichiarazione fornita a Variety.

Ezra Miller, le sue parole

approfondimento

Ezra Miller, nuove accuse di violenza contro l'attore di The Flash

Ezra Miller ha rotto il silenzio in merito al comportamento preoccupante che ha mostrato negli ultimi anni e che ha portato a una serie di problemi legali e accuse di aggressioni e abusi. Miller ha deciso anche di scusarsi. "Avendo recentemente attraversato un periodo di intensa crisi, ora capisco che sto soffrendo di complessi problemi di salute mentale e ho iniziato un trattamento", ha spiegato il 29enne. “Voglio scusarmi con tutti per aver allarmato e sconvolto con il mio comportamento passato. Mi impegno a fare il lavoro necessario per tornare a una fase sana, sicura e produttiva della mia vita”. Ezra Miller, che in passato ha rivelato di essere non binario e di usare i pronomi noi-loro, ha interpretato il personaggio della DC Comics Barry Allen in Justice League del 2017. La sua carriera professionale, però, è stata spesso oscurata dai suoi comportamenti aggressivi.

Ezra Miller, le accuse recenti

GUARDA ANCHE

Tutti i video di gossip

Miller è stato accusato di furto con scasso nel Vermont, dopo che la polizia di stato ha indagato su un incidente che ha coinvolto diverse bottiglie di alcol prelevate da una residenza mentre i proprietari di casa non erano presenti. L'attore, inoltre, ha fatto parlare di sé nel 2020 quando è emersa una registrazione in cui sembrava stessero soffocando una donna fuori da un bar, in Islanda. In quell'occasione, però, non furono presentate accuse. Quest'anno l'attore è stato arrestato due volte alle Hawaii per condotta disordinata e molestie. In queste due occasioni l'attore non ha contestato le accuse e ha pagato una multa di 500 dollari e 30 dollari di spese processuali. L'accusa di molestie è poi stata respinta. Naturalmente questa serie di scandali è diventata un problema non solo per Miller, ma anche per la Warner Bros. Una fonte vicina allo studio afferma che la Warner Bros. sostiene la decisione di Miller di cercare un aiuto professionale. Intanto si attende l'uscita al cinema di The Flash, prevista per il 23 giugno 2023.

Spettacolo: Per te