Benetton, il nuovo direttore creativo è Andrea Incontri

Spettacolo
©Getty

Il designer mantovano succede a Jean-Charles de Castelbajac che ha ricoperto il ruolo di direttore creativo dal 2018. La prima collezione di Incontri debutterà il prossimo settembre con una speciale presentazione in-store a Milano durante la Fashion Week

a cura di Vittoria Romagnuolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Il mondo di Benetton, marchio italiano di fama globale, si appresta ad accogliere Andrea Incontri, nominato direttore creativo per tutte le linee di abbigliamento e accessori dell'azienda, dunque, uomo, donna e bambino. Incontri, mantovano, classe 1971, è un nome noto nel mondo della moda, sia per le sue collaborazioni che per il brand, fondato nel 2009, che porta il suo nome.
Al lavoro fin da subito, il designer presenterà al pubblico una parte della sua prima collezione nello store Benetton di Corso Buenos Aires a Milano, ristrutturato per l'occasione, a settembre, durante la settimana della moda. Ad agosto, debutterà, invece, una prima campagna pubblicitaria per la stagione Autunno/Inverno 2022-23.

Il debutto con Benetton a settembre

approfondimento

Salvatore Ferragamo, il nuovo direttore creativo è Maximilian Davis

L'arrivo di Andrea Incontri da Benetton è sintomatico della volontà da parte dell'azienda di portare avanti un discorso orientato all'innovazione e al cambiamento, non solo dal punto di vista stilistico, nell'ottica di confermare e migliorare i buoni risultati registrati nelle ultime stagioni trascorse sotto la direzione creativa del francese Jean-Charles de Castelbajac.
Benetton, che sta lavorando per raggiungere i volumi di affari della stagione pre-Covid, ha individuato in Incontri l'uomo giusto per spingersi verso il futuro. Un occhio a quello che verrà ma anche a quello che è stato, perché, quando di parla di Benetton la storia e la tradizione giocano un ruolo importante, come sottolinea il CEO del gruppo Massimo Renon che ha espresso il suo entusiasmo per il nuovo arrivato.
Incontri, a sua volta, si è detto onorato del suo ingresso nell'azienda Benetton, marchio che significa molto per la sua formazione professionale e per la storia italiana, “non solo di quella industriale e della moda”. Nei suoi ringraziamenti, veicolati attraverso un post suoi social, ha specificato il suo legame col marchio, non una semplice etichetta di abbigliamento bensì un vero e proprio progetto culturale e di valori orientato alla costruzione di un nuovo umanesimo.

Andrea Incontri, un architetto alla Fashion Week

GUARDA ANCHE

Tutti i video di moda

Incontri, che nella sua densa attività professionale ha maturato esperienze varie, da Tod's, dove si è occupato della linea uomo fino al 2019, a Seletti e Alessi, dove ha messo in campo la sua conoscenza nel capo del design, si è distinto col suo marchio omonimo per collezioni marcatamente contemporanee e, di recente, sempre più gender fluid.
Nato architetto, è approdato nel mondo della moda grazie alla vittoria di Who is On Next? nel 2010, concorso promosso da Vogue Italia, Pitti Immagine e Altaroma dove ha trionfato nella categoria accessori. La sua passione per la pelletteria lo ha portato alla fondazione del suo marchio, presente fin dalla stagione 2013 nella settimana della moda milanese, il cui percorso, causa impegni sopraggiunti, potrà subire qualche rallentamento.
Per ora, lo stilista è impegnato col lancio delle sue prime creazioni con l'etichetta Benetton che, dopo la speciale presentazione di settembre a Milano saranno immediatamente disponibili all'acquisto per il pubblico secondo la formula “See now, buy now”.

Spettacolo: Per te