Ariana Grande, stalker le entra in casa nel giorno del suo compleanno

Spettacolo
©Kika Press

Aharon Brown, riporta Tmz, si è introdotto nell’abitazione della cantante a Montecito, ma lei non era in casa. Raggiunto dalla polizia dopo che è scattato l’allarme, è stato arrestato. A settembre si era presentato alla residenza di Los Angeles dell’artista con un coltello da caccia e aveva minacciato lei e gli agenti di sicurezza

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Un uomo che era già stato arrestato per stalking nei confronti di Ariana Grande è stato di nuovo fermato per aver fatto irruzione nella casa di Montecito della cantante lo scorso 26 giugno, giorno del 29esimo compleanno dell’artista. Lo riporta Tmz citando fonti vicine ad Ariana Grande, che in quel momento non si trovava nella sua abitazione.

I precedenti

leggi anche

Ariana Grande e Cynthia Erivo protagoniste del film musical "Wicked"

L’uomo, Aharon Brown, era stato già arrestato a settembre dopo che si era presentato alla casa di Los Angeles di Ariana Grande con un coltello da caccia. In quell’occasione, secondo quanto riferito, avrebbe urlato agli agenti di sicurezza. “Ucciderò voi e lei”. In relazione a questo episodio, era stato emesso nei suoi confronti un ordina restrittivo che gli vietava di avvicinarsi alla cantante. Ordine che recentemente l’uomo ha violato, motivo per cui si sarebbe dovuto costituire martedì. Tuttavia domenica è andato a Montecito ed è riuscito a entrare in casa di Ariana Grande: lì è scattato l’allarme e la polizia, arrivata sul posto, l’ha arrestato. Attualmente Brown è in custodia ed è stato accusato di stalking, furto con scasso, danneggiamento di linee elettriche, violazione di un'ingiunzione del tribunale e ostruzione. Si è dichiarato non colpevole.

Spettacolo: Per te