Stories, Fabio Rovazzi si racconta in “Rovazziland”. VIDEO

Spettacolo

"La mia felicità" è il suo ultimo video, questa volta accanto ad Eros Ramazzotti. Fabio Rovazzi è l'ospite della prossima puntata del ciclo di interviste dedicate al mondo dello spettacolo con il vicedirettore Omar Schillaci. Ricordi, successi, momenti difficili e sogni da realizzare

È Fabio Rovazzi l’ospite della nuova puntata di “Stories”, il ciclo di interviste ai protagonisti dello spettacolo di Sky TG24. Ospite del vicedirettore della testata Omar Schillaci, Rovazzi si racconta in “Rovazziland”, in onda su Sky TG24, e sempre disponibile On Demand. Con la regia di Francesco Venuto, il programma alterna racconti, aneddoti, riflessioni del ventisettenne youtuber e cantante milanese, tra ricordi, successi, momenti difficili e sogni da realizzare.

 

Sono passati due anni dall’ultimo video di Fabio Rovazzi, che torna nell’estate del 2021 con il singolo “La Mia Felicità” in featuring con Eros Ramazzotti (Rovazzi feat Eros Ramazzotti, il video di "La mia felicità"): volevo cercare un modo – ha detto - per raccontare quello che abbiamo vissuto negli ultimi tempi, senza però scadere nel drama. Per riassumerlo brevemente, il video parla di alcune creature che sono arrivate sul nostro pianeta dentro un asteroide che ha ucciso tutti i dinosauri, che hanno preso possesso del centro della terra e da questo, con il loro canto, regolano la felicità del mondo. Nel video una di queste creature è stata rapita, io devo salvarla e riportarla al centro della terra per stabilire la felicità nel mondo. E ad aiutarmi in teoria ci dovrebbe essere Eros, che però è in vacanza e non ha nessuna voglia di farlo”.

dall'amore per i video alla pandemia

approfondimento

Stories, i Podcast

Nell’intervista,  Rovazzi ha raccontato anche della sua vita prima di salire su un trattore, e raggiungere così la ribalta nazionale grazie ad “Andiamo a comandare”: facevo il videomaker – ha spiegato -, video per locali e serate, per poi passare col fare videoclip musicali. Nel frattempo ho iniziato a scrivere cose per personaggi del web che facevano video divertenti su Facebook. Ad un certo punto mi sono detto di provare anche io i video, visto che li scrivevo e funzionavano. Così ho aperto la mia di pagina e iniziato proprio con dei video che hanno ottenuto un discreto successo, fino all’arrivo del duo di produttori Merk & Kremont che mi hanno chiesto un video musicale, facendo però un baratto, visto che non avevano soldi: io ho fatto il video e loro la base sulla quale ho cantato. È da lì che nasce Andiamo a comandare, grazie al quale c’è stato un boom. Un amore per i video e nato fin da bambino: sia mio nonno che mio papà avevano queste piccole videocamere per fare i video delle vacanze. Io ne prendevo una e ricreavo le scene di Star Wars in casa, facendo anche delle cose con la carta, come le navicelle. Soggettive un po’ alla Nolan – dice ridendo -. Facevo cose assurde.

 

Parlando poi della pandemia, Rovazzi ha ricordato la dolorosa perdita del nonno, ospite di una Rsa e scomparso a causa del covid: È stata una cosa veramente pesante per me – ha detto - perché mio nonno era la persona più importante della mia vita: mi ha sempre spronato a fare di meglio, mi ha insegnato tantissimo e perderlo in questo modo è stato abbastanza disumano. Però non è un dolore che ho condiviso pubblicamente, nel senso che comunque non credo di essere l’unico ad avere avuto delle situazioni brutte, altri hanno vissuto situazioni peggiori. Sono rimasto un po' con me stesso in questa situazione. Ne sono uscito con la canzone “La mia felicità”: ho avuto un momento di down abbastanza importante a livello emotivo, tanto che l’estate scorsa poi non ho fatto uscire niente perché mi sembrava una presa in giro scrivere qualcosa di felice quando oggettivamente non lo ero, mentre quest’anno ho buttato giù questo pezzo che per me è stata la cura per uscire da quel torpore.

il futuro

Infine una chiosa sul Rovazzi futuro, con uno sguardo anche al mondo delle serie tv: ne ho scritte due, anche se non le abbiamo mai sviluppate. Sono lì. Una è molto interessante, mentre l’altra è solo un incipit che comunque potrebbe non essere male. Vediamo, queste cose hanno dei tempi lunghi. Cosa vorresti fare da grande? L’astronauta! Mi piacerebbe tantissimo lavorare nel cinema in America, quello sicuramente è il sogno nel cassetto. Realisticamente parlando invece non lo so, ogni anno la mia vita prende una piega diversa ed entrano delle cose diverse: mi diverto nel fare cose nuove.

 

Durante la messa in onda dell’intervista comparirà un QR Code che permetterà, inquadrandolo con la telecamera del proprio smartphone, di accedere a una serie di contenuti speciali dedicati al cantante, disponibili sul sito Skytg24.it. Tutte le interviste di “Stories” sono anche proposte tra i podcast di Sky TG24, sul sito skytg24.it e sulle principali piattaforme di podcasting.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.