Il Moulin Rouge celebra il compleanno: 131 anni di storia del cabaret

Spettacolo
©Getty
GettyImages-Moulin Rouge

Il 6 ottobre del 1889 apriva lo storico locale parigino ai piedi della collinetta di Montmartre. Nato grazie all'iniziativa di Charles Ziedler e Joseph Oller, si distinse da subito per i suoi spettacoli pioneristici e rivoluzionari per l'epoca

Il 6 ottobre del 1889 veniva inaugurato a Parigi il Moulin Rouge, il celeberrimo locale ai piedi della collinetta di Montmartre, che sarebbe diventato uno dei cabaret più conosciuti e apprezzati della storia. Nato per volontà di Charles Ziedler e Joseph Oller, si distinse subito per i suoi spettacoli pioneristici e decisamente rivoluzionari per l'epoca, come lo spregiudicato Can Can.

Dagli anni della Belle Epoque all'incendio del 1915

approfondimento

Le 10 cose da sapere sul Moulin Rouge

Se il celebre Can Can è conosciuto oggi in tutto il mondo, gran parte del merito è del Moulin Rouge che, per la prima volta, lanciò questo tipo di spettacolo. Negli anni della Belle Epoque il Can Can fu bollato come "scandaloso". Consisteva, infatti, in una danza durante la quale le ballerine alzavano ritimicamente le gambe mostrando al pubblico le loro ampie sottogonne. Questo ballo è diventato negli anni un vero e proprio simbolo distintivo del Moulin Rouge. La reputazione licenziosa dello storico locale parigino non fece altro che aumentarne il successo accendendo ulteriormente i riflettori e aumentando la curiosità nei suoi confronti. A distanza di otto anni dall'inaugurazione, il Moulin Rouge chiuse i battenti una prima volta nel 1897, per poter celebrare i funerali di uno dei suo fondatori: Charles Zidler. Una secondo stop forzato ci sarebbe stato nel 1915, a causa di un incendio che distrusse completamente l'edificio. Ci sarebbero voluti sei anni per rimetterlo in piedi: fu infatti ricostruito solo nel 1921.

L'evoluzione del Moulin Rouge

All'alba del ventesimo secolo, il Moulin Rouge abbandonò gradualmente la sua vocazione di intrattenimento per trasformarsi in una sorta di teatro dedicato ad operette e spettacolo. Furono questi gli anni delle prime apparizioni dell'attrice e cantante francese Jeanne Bourgeois, in arte Mistinguett, che oggi è considerata una delle artiste di punta più famose del locale parigino. La fama internazionale del Moulin Rouge e della Bourgeois crebbero di pari passo. Ma sono tantissime altre le stelle che di volta in volta hanno calcato il palco del Mulino Rosso: da Edith Piaf a Maurice Chevalier, da Yves Montand a Liza Minnelli, fino a Ella Fitzgerald, Frank Sinatra e, ancora, La Toya Jackson.

 

La nascita del cinema e il nuovo rinnovamento

approfondimento

Nicole Kidman ieri e oggi: ecco com'è cambiata

Terminata l'epoca di Mistinguett, ritiratasi dalla scena alla fine degli anni Venti del Novecento, la nascita del cinema rischiò di offuscare un po' la fama del Moulin Rouge. Il locale parigino, però, seppe reiventarsi ancora una volta, soprattutto sotto la direzione di Georges France negli anni Cinquanta e grazie al nuovo corso incentrato maggiormente su un programma a tema culturale e artistico. Fin dalla sua inaugurazione, in realtà, il Moulin Rouge era frequentato da artisti e pittori. Tra i clienti abituali c’era Henri de Toulouse- Lautrec, che oltre a disegnare alcune locandine degli show, immortalò l’ambiente del celebre cabaret in alcuni dei suoi quadri. Nel 1989, in occasione del primo centenario, venne organizzata una serata di gala a cui parteciparono, fra gli altri, Charles Aznavour, Lauren Bacall, Ray Charles, Tony Curtis, Ella Fitzgerald, i Gipsy Kings, Margaux Hemingway, Barbara Hendricks, Dorothy Lamour, Jerry Lewis, Jane Russell, Charles Trénet ed Esther Williams. L'evento fu l'ennesima dimostrazione della grande risonanza internazionale che ormai aveva acquisito il Moulin Rouge.

Alcune curiosità

Il cinema ha spesso celebrato la grandezza del Moulin Rouge. Sono ben quattordici, infatti, i film ispirati o ambientati nello storico locale parigino che sono finiti sul grande schermo. Tra i più famosi ci sono "Moulin Rouge" di John Huston e l'omonimo musical del 2001 con Nicole Kidman e Ewan McGregor. Il Moulin Rouge si è guadagnato, inoltre, un posto nel Guinnes dei primati grazie alla velocità e all’abilità delle sue ballerine. In occasione del 125esimo anniversario del locale, infatti, venne registrato il record per il maggior numero di demi-grand rond de jambe simultanei eseguiti da parte di una singola linea di ballerine di fila in 30 secondi. E, a proposito di record, il Moulin Rouge è popolato da grandi consumatori di champagne. Secondo una delle stime più recenti, sarebbero circa 360 mila le bottiglie stappate all'interno del locale ogni anno.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.