Venezia, a David Cronenberg il Leone d'Oro alla carriera

Spettacolo
GettyImages-cronenberg-leone-carriera

Il regista della Mosca (1986) e di Crash (1996), nato in Canada 75 anni fa, ha accolto con entusiasmo il riconoscimento: "Un leone che vola su ali d'oro è l'essenza dell'arte, non è vero?"

Leone d'Oro alla carriera a David Croneneberg. Il regista canadese, che ha firmato capolavori come la Mosca (1986) e Crash (1996), sarà premiato durante la 75° Mostra Internazionale dell'Arte Cinematografica, che si terrà a Venezia dal 29 agosto all'8 settembre.

Il Leone "essenza" dell’arte

Immediato il commento del cineasta che ha accolto con entusiasmo la notizia del riconoscimento: "Un leone che vola su ali d'oro è l'essenza dell'arte, non è vero? L'essenza del cinema. Sarà davvero entusiasmante riceverlo".

"Conflitto irrisolto tra spirito e carne"

A proporre la candidatura di Cronenberg, approvata dal Cda della Biennale, è stato il direttore della Mostra Alberto Barbera che spiega così la sua scelta: "Ruotando intorno all'inscindibile relazione di corpo, sesso e morte, il suo universo è popolato di deformità grottesche e allucinanti accoppiamenti, nel cui orrore si riflette la paura per le mutazioni indotte nei corpi dalla scienza e dalla tecnologia, la malattia e il decadimento fisico, il conflitto irrisolto fra lo spirito e la carne. La violenza, la trasgressione sessuale, la confusione di reale e virtuale, il ruolo deformante dell'immagine nella società contemporanea, sono alcuni dei temi ricorrenti, che contribuiscono a fare di lui uno dei cineasti più audaci e stimolanti di sempre, un instancabile innovatore di forme e linguaggi". 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.