Coronavirus, in Campania 28 guariti in un giorno. Positivo infermiere del Cotugno

Campania

Si tratta del primo caso di positività nell'ospedale partenopeo in prima linea nella lotta al Covid-19. L'Unità di crisi regionale ha riferito che nelle ultime 24 ore si sono registrati 4 decessi. Restrizioni prorogate fino al 3 maggio

Sta bene e potrebbe essere dimesso già nei prossimi giorni l'infermiere dell'ospedale Cotugno di Napoli risultato positivo nei giorni scorsi al Coronavirus. Si tratta del primo caso di positività nell'ospedale partenopeo in prima linea nella lotta al Covid-19. Ammontano a 87 i casi di positività registrati ieri in Campania per un totale complessivo che sale a 3.604; 28 i guariti, 4 i decessi. In serata, il governatore Vincenzo De Luca ha firmato un'ordinanza con la quale ha prorogato le restrizioni fino al 3 maggio. Resteranno dunque chiuse librerie e cartolibrerie. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:15 - Restrizioni prorogate fino al 3 maggio

Dopo Lombardia e Piemonte, anche la Campania proroga le restrizioni fino al 3 maggio. Il governatore Vincenzo De Luca ha infatti firmato un’ordinanza con la quale mantiene in vigore tutti i divieti attuali. Librerie e cartolibrerie resteranno dunque ancora chiuse, contrariamente a quanto stabilito dall’ultimo dpcm. Il presidente campano si è infatti detto “notevolmente preoccupato” per “nuovi e diversi cluster familiari e locali diffusi sul territorio, presumibilmente originati dalla inosservanza delle misure di distanziamento sociale prescritte”.
Per quanto riguarda i negozi d’abbigliamento per l’infanzia, l’ordinanza stabilisce che potranno operare solo due mattine a settimana, il martedì e il venerdì con orario 8,00-14,00. Nella settimana del 1 maggio 2020, invece, l'apertura è consentita nelle mattinate del martedì e del giovedì, sempre dalle 8 alle 14. 

17:26 - In Campania in un giorno 4 vittime e 28 guariti

Sul fronte coronavirus si consolida il trend positivo rilevato in Campania negli ultimi giorni. I dati dell'Unità di crisi regionale, aggiornati alla mezzanotte di ieri, segnalano che il totale dei deceduti sale a 242 (+4 rispetto al giorno prima) mentre quello dei guariti fa registrare 28 unità in più, portando il totale a 305. Il totale positivi è di 3.604, con un incremento di 87 casi rispetto al giorno prima, su un totale di 35.448 tamponi eseguiti. Il riparto per provincia dei contagi è il seguente. Napoli: 1.871 (di cui 779 città e 1092 Napoli provincia); Salerno: 536; Avellino: 400; Caserta: 375; Benevento: 156. Altri in fase di verifica Asl: 266.

16:56: Cardinal Sepe: "Rispettare regole"

"Non arrenderci di fronte al male, ma combatterlo con tutte le nostre forze, soprattutto facendoci responsabili del nostro comportamento di cittadini e cristiani, rispettando le regole che ci sono state date". Lo ha sottolineato il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, celebrando nel duomo a porte chiuse la messa di Pasqua. "Proprio perché Cristo è risorto e ha vinto il male e la morte, l'amore - ha aggiunto Sepe - è diventato il nuovo comandamento dell'umanità. Che spettacolo di fraternità e di solidarietà stanno dando a tutti l'impegno di tanti medici e paramedici, fino a dare la propria vita per i tanti ammalati. Quanto amore e solidarietà stanno esprimendo organizzazioni pubbliche e private che aiutano con ogni mezzo materiale e spirituale quanti stanno vivendo momenti di difficoltà economiche e sociali. Cristo, che ci ha insegnato ad amarci, vive in loro e con loro".
"Non dobbiamo aver paura e non lasciamoci rubare la speranza e l'amore che ci ha donato Cristo risorto. Cantiamo anche oggi l'Alleluia che è augurio, speranza e conferma di vittoria", ha concluso l'arcivescovo di Napoli.

16:42 - De Luca: "Ragionevole riaprire cantieri dopo 3 maggio"

"In relazione alle attività edili, abbiamo verificato con attenzione il calendario. E' evidente che, per ragioni organizzative delle imprese, i cantieri potrebbero aprire non prima del 20 aprile, ma dovrebbero chiudere dopo pochi giorni, per il fine settimana del 25/26. Per la settimana successiva, sarebbe possibile l'attività da lunedì 27 a giovedì 30. Solo pochi giorni utili per una attività comunque a singhiozzo. Riteniamo allora che sia ragionevole una ripresa subito dopo il 3 maggio". Così il governatore campano Vincenzo De Luca. "Intendiamo utilizzare questi giorni per un incontro operativo con l'Associazione dei costruttori, per definire con la task force della Regione tutte le procedure di tutela sanitaria del personale, per le quali si darà tutto l'aiuto necessario. Possiamo utilizzare questo breve periodo per far sì che l'attività lavorativa possa partire in pieno, senza ulteriori preoccupazioni, e senza dover magari richiudere il cantiere per la presenza di personale contagiato. Sarà inoltre programmato un analogo incontro con gli imprenditori balneari”.

13:20 - Omaggio ai defunti, un ciclamino dinanzi al cimitero di Montesano sulla Marcellana

Una pianta di ciclamino dinanzi gli ingressi dei due cimiteri comunali. A deporla questa mattina il sindaco di Montesano sulla Marcellana, in provincia di Salerno, in forma solenne indossando la fascia tricolore.  "Un pensiero per i nostri defunti - afferma il sindaco Giuseppe Rinaldi - ritenendo di intercettare il sentimento del nostro popolo che avrebbe voluto, in questo giorno di festa, fare visita ai propri cari e non può farlo per la chiusura dei cimiteri. Spero che abbia raggiunto, con questo gesto, il desiderio di preghiera di tanti dei miei concittadini".

12:47 - A Napoli campane ed echi tv rompono silenzio strade

Le campane risuonano a mezzogiorno nelle strade vuote, mentre gli echi delle parole del Papa risuonano dalle tv tenute ad alto volume con le finestre aperte per il tepore di primavera. Questa è l'immagine della Pasqua surreale all'epoca del Coronavirus, in una Napoli deserta e dove le forze dell'ordine rafforzano i controlli. In tutta la Campania un'ordinanza del governatore, Vincenzo De Luca, tiene chiusi anche supermercati e negozi alimentari, normalmente aperti la domenica mattina. Molti parroci hanno diffuso via Facebook la celebrazione domenicale, ribadendo l'invito a non uscire. 

11:37 - Polizia chiude forno a Pomigliano

A Pomigliano la polizia e la municipale hanno sanzionato un forno che vendeva pizze al dettaglio: multa da 1.500 euro al gestore ed esercizio chiuso per i prossimi tre giorni lavorativi, oltre alla richiesta allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) di valutarne la chiusura definitiva, in quanto trovato in violazione per la terza volta nel periodo dell'epidemia.

11:28 - Verifiche in 10 Rsa in provincia di Napoli

L'Asl Napoli 3 sud ha avviato alcune verifiche per verificare la corretta applicazione delle misure di prevenzione per la diffusione del Covid-19. Ha analizzato le prime dieci Rsa sul territorio servito dall'azienda sanitaria: ''La Napoli 3 Sud - si legge in una nota diffusa dall'ufficio stampa dell'Asl - è stata tra le prime in Campania ad attivare un controllo così diffuso. In sette strutture, cinque per anziani e due per disabili, sono stati eseguiti test rapidi su circa 350 ospiti e 300 operatori. I test effettuati hanno dato esito negativo tranne che in cinque casi (che riguardano tre ospiti e due operatori), i quali sono stati posti in isolamento e sottoposti a tampone ed ora sono in attesa di risultato''.

11:07 - Isolato reparto Medicina in ospedale Pozzuoli

Il reparto di Medicina dell'ospedale civile di Pozzuoli, Santa Maria delle Grazie, è stato isolato per verifiche Covid-19 sul personale sanitario e sui pazienti. La notizia è stata ufficializzata nella notte dal sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia. Il virus si sarebbe esteso nel reparto in seguito al ricovero di una paziente con problemi ematologici, ma con febbre persistente, la quale ai primi tamponi sarebbe risultata negativa. La donna è stata poi trasferita all'ospedale del Mare, e qui il nuovo tampone è risultato positivo. Nel nosocomio puteolano sono risultati positivi ai tamponi cinque operatori sanitari e due pazienti. Si è in attesa dei test per almeno altre trenta persone tra sanitari e pazienti. L'ASL Napoli 2 Nord "ha rafforzato i controlli sul personale sanitario, avendo appreso che una paziente transitata nel reparto di Medicina dell'ospedale di Pozzuoli, a seguito dell'effettuazione del tampone, è risultata positiva al Covid-19. La Direzione dell'ospedale, oltre ad aver praticato 608 esami rapidi già nei giorni scorsi come da protocolli di sicurezza ordinari, sta sottoponendo a tampone tutti i sanitari e i pazienti entrati in contatto con la donna risultata poi positiva. Da tale indagine sono stati rilevati tre nuovi casi positivi", si legge nella nota.

8:08 - 87 nuovi casi in Campania, totale sale a 3.604

Ammontano a 87 i casi di positività al Coronavirus registrati ieri in Campania per un totale complessivo che sale a 3.604. Questo è quanto rende noto l'Unità di crisi regionale che dà conto anche dei tamponi: 1.667 quelli eseguiti ieri, per un totale di 35.448.

8:05 - Fiore e lumino su tombe cimitero San Giorgio a Cremano

Un fiore e un lumino su tutte le tombe del cimitero di San Giorgio a Cremano (Napoli). In occasione della domenica di Pasqua, l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giorgio Zinno vuole tenere accesa la luce della memoria in un momento difficile, segnato dall'emergenza Coronavirus che impone ai cittadini di restare a casa. E così oggi, la ditta Zeus che gestisce i servizi cimiteriali in collaborazione con l'amministrazione, attraverso l'assessore Pietro De Martino, si è offerta di apporre un fiore e un lumino su tutte le tombe all'interno del cimitero comunale.

8:02 - Positivo un infermiere del Cotugno, non è grave

Sta bene e potrebbe essere dimesso già nei prossimi giorni l'infermiere dell'ospedale Cotugno di Napoli risultato positivo nei giorni scorsi al Coronavirus. Si tratta del primo caso di positività nell'ospedale partenopeo in prima linea nella lotta al Covid-19. L'uomo, dopo aver accusato un problema respiratorio ed essere risultato positivo al virus, è stato ricoverato nel reparto in cui presta servizio, la terza divisione di Infettivologia. Nei prossimi giorni sarà sottoposto a nuovi tamponi: se dovessero risultare negativi verrà dimesso. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24