Coronavirus, nave bloccata in porto a Napoli: 9 persone in isolamento, non hanno sintomi

Campania

Durante un viaggio tra Genova e Tunisi, nove membri dell'equipaggio sono entrati in contatto con un passeggero risultato positivo. Nessuno di loro manifesta però dei sintomi. A bordo ci sono 125 persone, alle quali è ora proibito scendere a terra

I controlli medici effettuati a bordo della nave Gnv Majestic, proveniente da Genova e bloccata questa mattina all’interno del porto di Napoli con 125 persone a bordo, hanno accertato che i nove membri dell’equipaggio, per i quali si temeva un contagio da coronavirus, non presentano alcun sintomo. L’allarme era scattato dopo che l'Ufficio di Sanità Marittima aveva ricevuto segnalazione circa il potenziale contatto diretto tra i marittimi e un passeggero tunisino, poi risultato positivo, durante la navigazione tra Genova e Tunisi a bordo del traghetto Rhapsody. Il 26 febbraio, i nove membri del personale erano stati trasbordati raggiungendo la motonave Majestic, per la quale la sosta a Napoli era già prevista per consentire ordinari lavori di manutenzione. Per tutte le persone a bordo, tra cui diversi operai, è dunque scattato il divieto di scendere a terra, mentre i nove resteranno in isolamento fiduciario domiciliare con vigilanza per dieci giorni. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE)

Le misure adottate

La compagnia armatrice, la Gnv di Genova, si è già attivata per individuare strutture idonee a terra per la permanenza delle nove persone in isolamento in coordinamento con le autorità locali e nazionali, mentre al momento, spiega l’Ufficio di Sanità Marittima, "la condizione di isolamento è garantita a bordo in ambienti separati dal resto dell’equipaggio".
Per quanto riguarda le altre persone presenti sulla nave, rientrando nella categoria "contatto di contatto", le misure di prevenzione "constano nelle norme igieniche rafforzate così come diramate dai ministeri e dalla autorità competenti".

Napoli: I più letti