600 km di sentieri per mobilità dolce, ecco la Via dei Marsi

Abruzzo
f5e88fce4c081891a58bf9030f956bd5

Progetto per mettere a sistema la rete di percorsi della Marsica

(ANSA) - AVEZZANO, 24 APR - Circa 600 chilometri dedicati alla mobilità dolce che, riscoprendo sentieri e strade bianche, permettono di attraversare a piedi, in bicicletta o a cavallo il territorio dell'Abruzzo Meridionale. E' il progetto "La Via dei Marsi - La Spina Verde Marsicana: itinerario ambientale, storico, culturale, religioso e turistico", che mette a sistema tutti i sentieri presenti nell'area, con l'obiettivo di creare una prima identità di economia turistica.
    Il progetto, di recente finanziato dalla Regione Abruzzo, è stato elaborato dal Csen Abruzzo, in sinergia con l'Erci team onlus e il Settore Csen Progetti e Ambiente e verrà attuato in collaborazione con le associazioni Aps Contaminazione di Luco dei Marsi e Novissi onlus di Pescara.
    L'itinerario, dal Parco regionale Sirente Velino, attraverso la Riserva naturale regionale "Monte Salviano", raggiunge il Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Cuore dei percorsi è Avezzano, ma la rete di sentieri è caratterizzata da una serie di poli, tra cui Celano, Carsoli, Magliano de' Marsi, Tagliacozzo, Capistrello, Pescina e Pescasseroli.
    Tra gli ideatori del progetto c'è l'ambientalista Sergio Rozzi (Erci team), da sempre impegnato in iniziative di sostenibilità, tutela e promozione del territorio. "Inizieremo subito con l'installazione di diversi info point - afferma Rozzi - per creare un riferimento turistico e culturale per i marsicani e, soprattutto, per le persone che vogliono venire a trovarci. Daremo il via a questo grande progetto il 2 maggio, prima tappa tra Avezzano e Luco dei Marsi".
    Di recente è stato nominato anche il direttore del tavolo tecnico permanente della Via dei Marsi, l'artista Aleandro Mariani, impegnato nel sociale e nella promozione dell'Abruzzo.
    "Il mio intento - annuncia - sarà aggregare tutti i cittadini della Marsica, ripartendo dalla nostra identità territoriale, storica, culturale e ambientale. La Via dei Marsi sarà la via della riscoperta e della rinascita psicologica e culturale".
    (ANSA).
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.