Covid, Vecchiet 'lockdown? Con maggiore responsabilità forse no'

Abruzzo
ba0230c4b96e69e22804a607d1c3768d

Parla direttore Clinica Malattie Infettive ospedale Chieti

(ANSA) - CHIETI, 28 OTT - Maggiore responsabilità nei comportamenti e forse non arriveremo al lockdown. E' il parere di Jacopo Vecchiet, direttore della Clinica Malattie Infettive dell'ospedale S.S. Annunziata di Chieti. "La percentuale di positivi rispetto ai tamponi effettuati è passata in qualche settimana dal 2% al 12%, questo significa anche problematiche di presenze di degenti negli ospedali, ma non parlerei di crisi. Il virus circola in maniera più forte e questo ha portato a una maggiore richiesta di posti letto negli ospedali".
    Quanto alla chiusura dei locali alle 18 "se l'obiettivo è ridurre la circolazione del virus serve - ha detto Vecchiet - Se l'obiettivo è ridurre, di conseguenza, la pressione sugli ospedali, serve; ma se i numeri continuano a crescere potremo trovarci nelle situazioni che si stanno vedendo in Francia e altre nazioni. Mi auguro di no ed ecco perché, prima di arrivare a un lockdown definitivo, in questa fase bisognerebbe acquisire una maggiore responsabilità dei nostri comportamenti e forse non ci arriveremo". (ANSA).
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24