Operazione antidroga, otto in carcere

Abruzzo
cf762ddfb1b330accd0a8c617be996b0

Altri sei marocchini ai domiciliari, per uno obbligo di dimora

(ANSA) - AVEZZANO (L'AQUILA), 25 FEB - Circa 1.400 cessioni di droga ad un prezzo medio di quaranta euro a dose per un giro d'affari complessivo di circa 60 mila euro. E' il bilancio dell'operazione "Call of" eseguita all'alba nella Marsica dai carabinieri della compagnia di Avezzano guidati dal capitano Pietro Fiano. Le misure cautelari, otto in carcere, sei ai domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico e un obbligo di dimora, sono state emesse nei confronti di 15 marocchini di cui quattro irregolari sul territorio italiano.
    "Il monitoraggio del traffico telefonico e degli spostamenti di un'auto - come evidenziato nel corso di una conferenza stampa - ha permesso agli inquirenti di ricostruire e sgominare una fitta rete dedita al traffico di consistenti quantitativi di sostanze stupefacenti, soprattutto cocaina ed hashish, gestita da tre cittadini di nazionalità magrebina con la collaborazione di altri connazionali". Gli scambi avvenivano principalmente tra Avezzano e Luco dei Marsi.
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24