Al Forte di Bard l'anteprima del Wildlife photographer of the year

La fotografia vincitrice dell'edizione 2017 del Wildlife photographer of the year (Brent Stirton)
3' di lettura

Per la nona volta consecutiva l'anteprima italiana del concorso che elegge la migliore fotografia naturalistica dell'anno espone i migliori scatti presso la roccaforte valdostana

Per il nono anno consecutivo sarà la suggestiva cornice del Forte di Bard, in Valle d'Aosta, ad ospitare l'anteprima italiana del Wildlife Photographer of the Year. Giunto alla 53esima edizione, il premio istituito dal Natural History Museum di Londra premia la miglior foto naturalistica dell'anno. L'evento italiano si svolgerà dal 16 febbraio al 10 giugno.

L'edizione 2017

L'esposizione comprenderà le migliori 100 fotografie, selezionate fra le decine di migliaia inviate per la partecipazione al concorso. Vincitore dell'edizione 2017 è il fotografo Brent Stirton con lo scatto “Memoriale ad una specie”: un'immagine dal forte impatto visivo, che mostra in primo piano un rinoceronte cui è stato da poco tagliato il corno. Il rinoceronte, infatti, continua ad essere minacciato dal bracconaggio e dal fiorente mercato dell'avorio: secondo la medicina tradizionale il corno di quest'animale avrebbe proprietà curative. Il fotografo ha raccontato di aver visto almeno altre 30 altre scene analoghe nel corso della sua visita al Parco Hluhluwe Imfolozi, la più antica riserva naturale africana. “Riuscire a trasformare un'immagine così tragica in un capolavoro meritava il premio più importante. In questo gigante abbattuto traspaiono allo stesso tempo grande intensità emotiva ed estrema dignità. E' il simbolo di uno dei crimini ambientali più crudeli e ingiustificati, che dovrebbe sdegnare profondamente l'opinione pubblica'', ha commentato Roz Kidman Cox, membro della giuria. ''La foto di Brent Stirton sottolinea l'urgente bisogno di umanità che occorre per proteggere il nostro pianeta e le specie con cui viviamo'', ha aggiunto il direttore del Museo di Storia Naturale di Londra, Sir Michael Dixon.

In esposizione in Italia

L'anteprima italiana offrirà un percorso fra le foto vincitrici delle 16 categorie del Wildlife Photographer of the Year e che mostreranno la natura e la biodiversità che va dalle piante, agli animali ritratti in svariati habitat. Le foto sono state giudicate da esperti internazionali per la loro originalità e sulla base di criteri artistici e tecnici. Fra i fotografi premiati ci sono anche cinque italiani: Stefano Unterthiner, finalista nelle categorie The Wildlife Photojournalist Award: Story e Urban Wildlife; Ekaterina Bee, vincitrice nella categoria 10 Years and under; Marco Urso, finalista nella categoria Behaviour, Hugo Wasserman, finalista nella categoria Urban Wildlife e, infine, Angiolo Manetti, finalista nella categoria Earth's Environments.

Leggi tutto
Prossimo articolo