Carige: analisti, mossa Bper efficace per creare terzo polo

Liguria
7d40fa23a468c834c8c1724df5b4b5df

Dopo congelamento riammessa a scambi perde 11%

(ANSA) - GENOVA, 11 GEN - La mossa di Bper su Carige è ritenuta dagli analisti finanziari positiva ed efficace per creare il terzo polo bancario italiano. Gli analisti di Equita ritengono come la ricapitalizzazione di Carige da parte de Fitd per 530 milioni e la conversione dei crediti fiscali (Dta) per 320 milioni dovrebbero "permettere di coprire i costi di ristrutturazione e integrazione. Il nuovo gruppo (quello che nasce dall'integrazione di Carige in Bper, ndr) avrebbe un Cet 1 ratio attorno al 13% e un Npe ratio sotto al 5%. L'operazione sarebbe positiva anche per Unipol, primo azionista di Bper". Per gli analisti di Kepler Cheuvreux, Carige si adatta bene a Bper.
    La banca guidata da Piero Montani potrebbe ampliare la "base clienti del 20%, superando i 5 milioni dopo l'aggiunta di 800.000 clienti di Carige. Potrebbe superare il 5% del mercato italiano nei prestiti e depositi. Le sinergie potenziali sono significative a regime, da ricavi extra, da un minore costo del finanziamento e dai risparmi derivanti dalla fusione delle due banche".
    Carige era stata congelata in Piazza Affari ed era stata riammessa agli scambi con un calo dell'11% a 0,795 euro. Il titolo si riporta così al livello del prezzo dell'Opa a 0,8 euro confermato da Bper (+2% a 1,95 euro), che ha ottenuto l'esclusiva dal Fitd per esaminare i conti dell'Istituto Ligure.
    Al Fondo Interbancario Bper ha chiesto un aumento di capitale di 530 milioni di euro prima di procedere all'acquisto della propria partecipazione dell'80%, dimezzando di fatto la richiesta iniziale di 1 miliardo. (ANSA).
   

Genova: I più letti