Fincantieri, al Muggiano dopo lo sciopero in molti ancora a casa

Liguria
genova

Chi va al lavoro, non entra in ambienti a rischio contagio

Parcheggio e officine quasi vuote questa mattina allo stabilimento Fincantieri del Muggiano, La Spezia. Dopo lo sciopero unitario di 8 ore di ieri molti lavoratori hanno deciso di non presentarsi autonomamente. Chi è entrato al lavoro ha deciso invece di non salire a bordo o di non effettuare quelle lavorazioni considerate in questo momento in ambiente a rischio per il contagio da coronavirus, secondo quando predisposto anche dalle rsu e rls sindacali che hanno rilevato condizioni di sicurezza non adeguate. La protesta era esplosa dopo che un dipendente dell'azienda è risultato positivo al coronavirus: alcuni colleghi sono stati messi in quarantena o sottoposti a tampone. Dopo l'incontro tra i vertici nazionali di Cgil, Cisl e Uil e il premier Conte questa mattina, è in corso una riunione dell'azienda a Trieste. Da indiscrezioni tra le misure ipotizzate l'anticipo dei 15 giorni di ferie previste per agosto.
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24