Mps: cda delibera ritiro delle deleghe a Bastianini

Toscana
4bc69f4f7e03f73d0a2ed17f930d928c

Decisione assunta all'unanimità dal consiglio

ascolta articolo

(ANSA) - MILANO, 07 FEB - Il cda di Mps ha deliberato di ritirare le deleghe dell'amministratore delegato, Guido Bastianini. La decisione, a quanto si apprende, è stata assunta dal consiglio all'unanimità. Luigi Lovaglio è stato cooptato nel cda di Mps. Lo apprende l'ANSA. Il banchiere, 66 anni, dopo una lunga carriera all'interno di Unicredit, di cui ha guidato la controllata polacca Bank Pekao, è diventato amministratore delegato del Creval curandone la ristrutturazione e il rilancio fino all'opa del Credit Agricole. Lovaglio è destinato ad assumere le deleghe di amministratore delegato, che gli verranno conferite in un prossimo cda. Il cda ha poi deliberato all'unanimità la nomina di Luigi Lovaglio ad amministratore delegato e direttore generale di Mps dopo aver revocato, sempre all'unanimità, le deleghe di Guido Bastianini. Il cda, spiega una nota, "è giunto all'unanimità alla conclusione che il Dott. Luigi Lovaglio, in virtù della sua rilevante esperienza anche a livello internazionale, unita alla profonda conoscenza del settore bancario italiano, sia il profilo più idoneo a ricoprire il ruolo di amministratore delegato e direttore generale della banca".

Firenze: I più letti