Bollette, Autorità Energia: prezzi aumenteranno

Economia

Simone Spina

Nei prossimi mesi potrebbero continuare i rincari di luce e gas dovuti al rialzo delle materie prime. Il governo intanto alleggerisce gli incrementi che partiranno a ottobre. Ecco gli effetti sulle tasche degli italiani

La corsa dei prezzi dell’energia, dovuta principalmente al rialzo del costo del gas, continuerà nei prossimi mesi, probabilmente fino al primo trimestre dell’anno prossimo, e un loro raffreddamento sarà lento. La conferma arriva dall’Arera, l’Autorità per l’energia, che nella relazione annuale al Parlamento suggerisce al governo di adottare misure strutturali, cioè permanenti, per evitare salassi in bolletta.

Si propone, quindi, di tagliare i cosiddetti oneri generali di sistema, una serie di voci che pesano sulla fattura ma non legate direttamente ai consumi: per la luce – per esempio – si tratta di oltre 10 per cento della spesa, una quota ridotta a luglio quando si erano calmierati i rincari.

Per finanziare questa operazione, aggiunge l’Autorità, si potrebbe destinare, in modo stabile, una quota delle aste verdi, i proventi che lo Stato incassa dalle aziende per inquinare: più un’impresa emette anidride carbonica più deve sborsare denari perché danneggia l’ambiente.

Per limitare gli aumenti che avrebbero avuto elettricità (del 40%) e metano (del 30%) dal primo ottobre il governo utilizzerà 700 milioni, su oltre tre miliardi complessivi, proprio da questi permessi. Gli altri denari previsti dal decreto per alleggerire gli aumenti, invece, saranno presi da altri capitoli di bilancio e da una riduzione delle imposte.

Ma che effetto avrà sulle tasche degli italiani questo paracadute? Dipende dal tipo di utente.

Si è rafforzato il bonus per chi è in difficoltà economica: per tre milioni di famiglie non ci saranno aumenti, lo sconto - già esistente - riguarda anche chi ha gravi problemi di salute o prende il reddito di cittadinanza.

Per altre 26 milioni di famiglie, e per sei milioni di piccole aziende, lo scudo eviterà il pieno incremento delle tariffe, riducendolo di circa un terzo. Luce e gas, quindi, costeranno in ogni caso di più per la maggior parte degli italiani, ma circa una decina di euro al mese in meno rispetto a quanto sarebbe accaduto se non si fosse fatto nulla.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24