Posata la prima pietra del Museo del Territorio di Riccione

Emilia Romagna
25e67b1f97a389c6a158c6792176e045

Avrà sede in un'ex fornace, finanziato con un milione da Regione

(ANSA) - RICCIONE, 01 DIC - La prima pietra è stata posata.
    Entro l'anno prenderanno il via i lavori del nuovo Museo del Territorio di Riccione. Un'opera dal costo complessivo di 4 milioni e 200 mila euro, finanziato per un milione dalla Regione Emilia-Romagna. Oltre agli spazi della mostra, l'ex fornace Piva conterrà spazi didattici, laboratori e un'area forni per le esercitazioni. La nuova struttura di vetro e acciaio, energeticamente efficiente, sarà contenuta nell'edificio preesistente.
    L'intervento di riqualificazione dell'area era atteso da tempo.
    "L'identità non è mai una cosa fissa, è una cosa complessa, ma esiste, le differenze esistono - ha detto l'assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori - Quindi un museo, che anche con le nuove tecnologie lo racconti, è una bella sfida, una bella impresa. Noi dobbiamo creare dei musei dove la gente vada volentieri ed esca contenta, non che esca frustrata". Il cantiere pronto a partire "non parla solo di mura, ma di un'anima - ha aggiunto la sindaca di Riccione Renata Tosi - che è quella del museo, che vuole essere vissuto sin dalla prima pietra dalla propria comunità, e dai propri ragazzi in modo particolare".
    Alla posa della prima pietra erano presenti i dirigenti scolastici della città. "Abbiamo voluto anche qui presenti i nostri istituti superiori, proprio perché vogliamo far sì che i passi si facciano solo che insieme", ha chiosato Tosi. (ANSA).
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24