Covid: E-R farà ordinanza anti-assembramenti

Emilia Romagna
ca0d9c03b092eeb8fc0ec905c0854cc5

Bonaccini,obiettivo fermare contagio e invertire curva pandemica

La Regione Emilia-Romagna sta valutando di assumere, con un'ordinanza che probabilmente uscirà domani, nuove misure per evitare gli assembramenti. Lo ha annunciato il presidente della Regione Stefano Bonaccini, che ha sentito anche i presidenti del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e il ministro Speranza "per arrivare a ordinanze regionali il più possibile concordate. L'obiettivo di tutti è quello di fermare il contagio e invertire la curva pandemica", ha detto Bonaccini.

Anche se l'Emilia-Romagna rimane, attualmente, in zona gialla, la Regione sta valutando una stretta anche perché è un'area dove, secondo l'Istituto superiore di sanità, sarebbero state opportune misure più stringenti rispetto a quelle attualmente in vigore. Al momento, tuttavia, dal ministero della Salute non è prevista nessuna nuova ordinanza, quindi l'Emilia-Romagna è destinata a rimanere nella zona gialla almeno fino al prossimo monitoraggio. E' anche per questo che i presidenti di Regione (Veneto e Friuli Venezia Giulia sono nella stessa situazione) si stanno coordinando per emettere provvedimenti omogenei che introducano nuove restrizioni.

"Stiamo valutando - ha spiegato Bonaccini - di assumere nuove misure per evitare gli assembramenti che si continuano a vedere nelle città e non solo, basti pensare all'ultimo fine settimana".

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24