Scoperta una 'fabbrica di droga'

Emilia Romagna
@ANSA
e43ce6055d2c0b6a2973f45f304ed309

Blitz dei Carabinieri, arrestato un 36enne cinese

Oltre 1.200 piante di marijuana e un impianto all'avanguardia per areazione, irradiamento e irrigazione del valore di 50mila euro. È il sequestro messo a segno dai carabinieri tra le campagne della bassa reggiana e modenese, tra i Comuni di Rolo e Novi di Modena, dove hanno scoperto una 'fabbrica della droga' in mano a quelli che gli inquirenti chiamano 'narcos cinesi'. A finire in manette proprio un 36enne cinese, senza fissa dimora, domiciliato nel cascinale in cui tutto era illegale, persino la fornitura dell'energia elettrica allacciata abusivamente alla rete pubblica, da cui sono partite le indagini dopo aver accertato consumi esorbitanti. Durante il blitz dei militari, l'uomo si era nascosto sotto al letto, ma è stato trovato. Ora dovrà rispondere dell'accusa di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24