Abusi a studentesse,prof. ai domiciliari

Emilia Romagna
@ANSA
34cd72976f33102d90c18afb1ab47566

In attesa processo. Arrestato un anno fa, aveva obbligo di firma

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 1 NOV - Non ha ottemperato l'obbligo di firma e così - in attesa del processo - è tornato ai domiciliari, eseguiti dai Carabinieri, un insegnante 65enne accusato di violenza sessuale continuata e aggravata su minori a scuola. L'uomo era stato arrestato nel marzo del 2018 a Castelnovo Monti, nel Reggiano, dove lavorava in un istituto superiore.
    Secondo gli inquirenti avrebbe approfittato del ruolo di professore per consumare rapporti, alcuni sadomaso, con studentesse minorenni. Stando a quanto raccolto nelle indagini, in un corso extrascolastico, il docente avrebbe portato un'alunna non ancora 14enne, in una casetta di legno dove, dopo averle legato polsi e caviglie, l'avrebbe costretta a subire un rapporto sessuale. Ma si parla anche di messaggi dal contenuto erotico mandato alle ragazze, appostamenti veri e propri fuori e dentro la scuola per cercare di baciarle o toccarle. Una delle sue vittime era caduta in uno stato d'ansia tale da non riuscire a recarsi nei bagni da sola per paura di incontrarlo.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24