Pesca sportiva nasconde spaccio

Emilia Romagna
bologna

Carabinieri arrestano 46enne, sequestrata anche una pistola

Uno chalet affacciato su un laghetto nascondeva, dietro l'attività di pesca sportiva, un fiorente 'giro' di spaccio di marijuana. Lo hanno scoperto i Carabinieri di Imola, dopo un blitz scattato ieri in una struttura poco lontano dalle rive del torrente Sillaro. Nel capanno hanno trovato quasi un chilo di 'erba', precisamente 960 grammi nascosti in un sacco per la pastura per i pesci, oltre a materiale per il confezionamento della droga e a una pistola da guerra di fabbricazione tedesca, una Dreyse calibro 7,65, con un caricatore dotato di cinque proiettili e la matricola abrasa. L'arma, pulita e lubrificata, era nascosta in una cassetta da pesca. L'uomo che aveva da qualche tempo preso in gestione lo chalet, un 46enne originario di Roma e residente a Imola, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso illegale di armi da guerra.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24