Tir invade cantiere su A14, due morti

Emilia Romagna
@ANSA
5d44e097d13733f67eb0c8f3c6f99977

L'incidente mortale a un anno dall'esplosione dell'autocisterna che squarciò Borgo Panigale

Incidente mortale sulla A14 all'altezza di Borgo Panigale a un anno dall'esplosione che devastò il quartiere, con il raccordo squarciato dallo scoppio di un'autocisterna che tamponò un altro mezzo pesante. Ieri sera, intorno alle 23, due operai che lavoravano per conto di Autostrade sono morti, investiti da un Tir che ha invaso un cantiere allestito nel tratto bolognese dell'autostrada. L'incidente è avvenuto al km 9, nei pressi dello svincolo per il raccordo interno. Gli operai stavano terminando l'allestimento del cantiere, necessario al rifacimento delle segnaletica orizzontale, e c'era un restringimento della carreggiata indicato con cartelli e segnali luminosi.

L'autista del mezzo pesante, un 62enne albanese residente in Italia, è entrato nell'area del cantiere investendo i due e rischiando di travolgere un terzo addetto riuscito a spostarsi in tempo. Le vittime sono Antonio Pizzutelli, 38 anni, e Salvatore Vani, 46 anni, entrambi della provincia di Frosinone. Erano dipendenti di una ditta che lavora in appalto per Autostrade. Sul posto la Polizia Stradale. Il camionista, indagato per omicidio colposo, è stato sottoposto ai test per verificare se fosse sotto effetto di alcol o droghe.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24