Tenta avvelenare il compagno a 79 anni

Emilia Romagna
633cb98837f13a0e10b167e1429e723c

Piccole dosi di veleno per topi per non destare sospetti

(ANSA) - RIMINI, 30 LUG - RIMINI - Ha confessato di voler uccidere il compagno, convivente, col veleno per topi. Piccole dosi giornaliere per non destare sospetti, somministrate nella minestra o direttamente in bocca, all'uomo di 83 anni allettato da una malattia degenerativa. Secondo quanto ha raccontato lo avrebbe fatto esclusivamente per soldi, preoccupata che i figli perdessero la casa o che fosse costretta a lasciare la propria.
    E' successo nel Riminese. L'uomo è sopravvissuto ed è ricoverato da un anno in una struttura ospedaliera. Dopo una lunga indagine, accertamenti medici, intercettazioni telefoniche e vari sopralluoghi, la donna, 79 anni, già vedova per due volte, ha confessato tutto.
    Non è stata arrestata, ma denunciata per tentato omicidio aggravato, soprattutto per l'età avanzata e perché la famiglia ha collaborato alle indagini. Con il compagno non si era mai sposata, ma con lui condivideva la casa da trent'anni.
   

Bologna: I più letti