Droga: arresti e perquisizioni a Bologna

Emilia Romagna
bologna

A carico di italiani e albanesi per traffico internazionale

La Polizia di Bologna ha eseguito numerosi arresti e perquisizioni a carico di cittadini italiani e albanesi responsabili di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.
    Le indagini della Squadra Mobile della città emiliana sono riuscite a scoprire un vasto traffico di marijuana e cocaina, sostanze stupefacenti che provenivano direttamente dall'Albania e veniva stoccate in Puglia per poi essere distribuita in Emilia-Romagna, Toscana e Umbria.

   Nel dettaglio sono 17 gli arresti della Polizia di Stato con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti nell'ambito dell'operazione ribattezzata 'Outlet' e condotta dagli investigatori della sezione antidroga della Squadra Mobile di Bologna e coordinata dalla direzione centrale antidroga e dal servizio centrale operativo della Polizia. In campo sono scesi circa 150 agenti della Polizia impegnati nell'esecuzione dei provvedimenti restrittivi e di numerose perquisizioni in varie città del Centro e del Nord Italia. L'indagine ha consentito di ricostruire le rotte del narcotraffico dall'Albania seguite da corrieri che trasportavano le sostanze stupefacenti a bordo di gommoni verso le coste pugliesi e anche la modalità di comunicazione tra i vari anelli della catena di distribuzione della droga che utilizzavano un linguaggio cifrato, decriptato dagli investigatori nel corso dell'operazione.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24