Perito bomba: 'Non citerei più Frohlich'

Emilia Romagna
@ANSA
96cf807a06a4dc24b319c14e88ca9ffc

'Ordigno simile a quello della stazione di Bologna non si trova in altri attentati'

"Del paragone con l'esplosivo utilizzato dalla Frolhich mi prendo la responsabilità, ma se dovessi riscrivere la relazione non lo rifarei". Lo ha detto Danilo Coppe, l'esperto incaricato dalla Corte d'Assise di Bologna della perizia chimico esplosivistica, disposta nell'ambito del processo che a Gilberto Cavallini per concorso nella strage del 2 agosto 1980.
    Coppe, dopo aver depositato la perizia, è in aula per rispondere alle domande. Nelle carte aveva scritto che un interruttore trovato ai Prati di Caprara, forse utilizzato per la bomba della stazione, era simile a quello trovato a Margot Christa Frohlich quando venne arrestata a Fiumicino nel 1982. Si tratta della terrorista tedesca indagata e poi archiviata insieme a Thomas Kram nella 'pista palestinese'. In aula però ha corretto il tiro, dopo aver visionato una foto a colori che fa parte di alcuni verbali, sul sequestro di esplosivo del 29 ottobre 1982 a Frohlich. "Ho visto che potrebbe trattarsi di una placca, piuttosto che di un interruttore".
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24