Tensione tra maestre e no vax, Cc a scuola nel Ravennate

Emilia Romagna
@ANSA
1bda2e558335bf7f83d4ea4881c7cd3a

Dirigente scolastica di due materne denuncia minacce e offese

Insulti, offese e tensioni in alcune scuole dell'infanzia del Ravennate tra no-vax e maestre, a causa di alcuni bimbi respinti perché non in regola con gli adempimenti vaccinali, e per ben tre volte sono intervenuti i carabinieri. A denunciarlo, con una lettera a testate locali, è Paola Fiorentini, dirigente di due istituti comprensivi, a Brisighella e Faenza. "I genitori no vax - scrive - hanno lasciato i bambini all'interno del plesso, in modo tale che le docenti sono state obbligate a riceverli per evitare l'abbandono di minori".

In queste scuole di infanzia alcune maestre avrebbero ricevuto offese e minacce da genitori aderenti a un movimento no vax che volevano mandare a scuola i propri figli non vaccinati anche dopo il 10 marzo, limite stabilito dalla legge per regolarizzare le posizioni dei bambini. Risulta confermato l'intervento dei carabinieri, due volte a Brisighella e una a Faenza.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.