Muore intossicato da monossido

Emilia Romagna
bologna

Forse la causa in un braciere acceso per riscaldare l'alloggio

Un 40enne di origine marocchina è morto la scorsa notte in ospedale dove era star ricoverato a causa di una intossicazione da monossido di carbonio, all'interno del suo appartamento di Faenza, nel Ravennate. Altri due uomini, un magrebino e un albanese, che hanno cercato di soccorrerlo tentando di rianimarlo - come riportato dalla stampa locale - sono stari ricoverati al centro iperbarico di Ravenna per essere sottoposti a ossigeno-terapia, a loro volta intossicati.
    L'allarme e' stato lanciato verso le 20.45 quando il magrebino, poi rimasto intossicato, rincasando nel suo appartamento di via Farina ha trovato il coinquilino, il 40enne poi deceduto, privo di sensi nel bagno. Poco dopo é intervenuto l'albanese che abita nei paraggi. Sul posto oltre a 118 e polizia, sono intervenuti i vigili del fuoco con i respiratori.
    Il 40enne è stato trasferito nel locale ospedale dove è morto un paio di ore dopo. Si sospetta che il monossido possa essersi sprigionato da un braciere acceso per riscaldare l'alloggio.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.