Ordigno bellico, evacuazione per 7.000 a Bologna

Emilia Romagna
bologna

Stop alla circolazione nel raggio di 1.500 metri, Esercito in campo

 Saranno circa settemila le persone evacuate domenica 18 novembre nel Bolognese, per la 'bonifica' di un ordigno bellico del secondo conflitto mondiale, trovato nei pressi di Pianoro, in via del Pero. Le operazioni cominceranno intorno alle 7 e del disinnesco della bomba d'aereo dal peso di 100 libbre (52 kg) di fabbricazione americana - e in pessime condizioni di conservazione - si occuperà il reggimento genio ferrovieri dell'Esercito di Castel Maggiore, che l'ha già posta in sicurezza.
    Tutto sarà coordinato dalla prefettura di Bologna. La prima fase prevede la rimozione della spoletta posteriore con un estrattore meccanico comandato a distanza. La seconda, il taglio dell'ordigno nella parte anteriore con un'attrezzatura che opera con acqua ad altissima pressione miscelata con sabbia; infine, la porzione di ordigno tagliata sarà fatta brillare in loco, mentre il resto in una cava. L'evacuazione riguarderà i residenti nel raggio di 1.500 metri, dove sarà anche vietata la circolazione.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.