Cede diga-invaso nel Ravennate, un morto. FOTO

Emilia Romagna
@ANSA
7faf1a67dd7f779e93fb9610e8e94087

Tecnico che ispezionava struttura precipitato nel fiume Ronco

Un tecnico di 55 anni è precipitato nelle acque del fiume Ronco verso le 15 a causa del parziale crollo della diga-invaso all'altezza di San Bartolo - frazione alle porte di Ravenna - che in quel momento stava ispezionando. La ricerca dell'uomo è stata affidata ai sommozzatori dei vigili del Fuoco arrivati a bordo di un gommone e calatisi da una gru.

Nella tarda serata è stato trovato il cadavere, sotto alle macerie. 

 

Sul posto, oltre a protezione civile e forze dell'ordine, hanno lavorato anche i tecnici della linea elettrica in quanto si temeva che il cavo dell'alta tensione da 15mila volt che attraversava la diga, si sia spezzato con conseguente potenziale pericolo per i soccorritori. La struttura interessata dal cedimento si trova lungo il tratto della Statale 67 Ravegnana chiuso temporaneamente al traffico (tra l'incrocio con l'Adriatica e l'abitato di Coccolia, sempre nel Ravennate), a scopo precauzionale a seguito di alcuni movimenti franosi registrati sull'argine del fiume Ronco all'altezza della chiusa di San Bartolo.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.