Picchiarono 16enne per un incendio, tre arresti

Puglia
@ANSA
9d797356a1ba8b4739eeee4dab1f37a9

In Puglia, 16enne aggredito va da Cc e ammette incendio auto

(ANSA) - BARI, 26 DIC - Tre uomini hanno sequestrato un 16enne, portandolo in aperta campagna, e poi lo hanno picchiato con una mazza di ferro per costringerlo a confessare ai carabinieri di avere incendiato l'auto di uno di loro. È accaduto in Puglia, nella provincia Barletta-Andria-Trani (BAT), dove i carabinieri hanno messo agli arresti domiciliari tre uomini del posto, di 43, 42 e 36 anni, ritenuti responsabili, in concorso, di sequestro di persona, violenza privata e lesioni personali aggravate, porto di armi od oggetti atti ad offendere. L'aggressione è avvenuta lo scorso febbraio. 
    Il 16enne, secondo quanto accertato dai militari, aveva realmente incendiato l'auto di uno dei tre aggressori, il 43enne, perché aveva saputo che quest'ultimo aveva parlato male di lui e di sua madre. Quando il 16enne è andato in caserma per ammettere di avere incendiato l'auto, non ha detto nulla dell'aggressione perché temeva altre ritorsioni. E ai militari ha detto di essersi procurato le ferite al volto cadendo dalla bicicletta. 

Bari: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24