Tap: Potì, ministero ritiri ordinanze

Puglia
ceac1ad2933999dfe0a0850d3f8c0975

Potì, consentono lavori in mare senza concessione demaniale

(ANSA) - MELENDUGNO (LECCE), 24 OTT - Il sindaco di Melendugno, Marco Potì, ha chiesto formalmente al ministero delle Infrastrutture il ritiro in autotutela della ordinanza della Capitaneria di porto inerente l'installazione di palancole all'uscita del tunnel boring machine per il fissaggio del gasdotto Trans Adriatic Pipeline e che vieta nel tratto di mare a nord del porto di San Foca fino a fine dicembre la navigazione e altre attività nautiche nella zona. Chiede anche il ritiro della nota del 12 marzo scorso con la quale lo stesso Ministero "non ritiene necessario il rilascio di un titolo concessorio di un'area demaniale marittima". Si tratta dei provvedimenti che consentono a Tap di avviare i lavori in mare senza concessione demaniale, derivante come spiega il ministero nella stessa nota "dalla durata temporanea delle opere da realizzare e dal fatto che le stesse saranno rimosse al termine dei lavori di realizzazione del metanodotto in oggetto". Potì, però, fa notare che le opere "sono destinate a rimanere" a lungo.
   

Bari: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24