FrontDoc 2021, trionfano le donne

Valle D'Aosta
aosta

Chiusa ieri la rassegna del cinema di frontiera in Cittadella

 Il miglior lungometraggio della decima edizione di FontDoc, rassegna del cinema di frontiera, è il film belga "Les prières de Delphine" della regista Rosine Mbakam.
    Il festival è terminato ieri ad Aosta. Nella categoria cortometraggi ha vinto lo spagnolo "A Comuñón da miña prima Andrea" di Brandán Cervino mentre il miglior mediometraggio è "The Doll", film iraniano di Elahe Esmaili.
    "Tre storie - spiegano gli organizzatori della rassegna - che vedono protagoniste le donne, tra culture diverse che si ritrovano unite da retaggi sociali, comunità patriarcali e derive religiose, tre generazioni, tre Paesi lontani l'uno dall'altro, raccontati magistralmente nelle pellicole che hanno trionfato nell'edizione 2021 del Festival che, per definizione, apre una finestra su quel mondo di confine troppo spesso lontano da ogni sguardo" Durante la serata di chiusura è stato proiettato il film "Se ho vinto se ho perso" di Gian Luca Rossi, dedicato al gruppo punk aostano Kina.
    Tra i Premi si aggiudica una Menzione speciale da parte della Giuria Giovani il corto della valdostana Alessandra Celesia "Come il bianco". 
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24