Maggioranza cade su tampon tax, spuntano franchi tiratori

Valle D'Aosta
aosta

Mozione su Iva assorbenti respinta a voto segreto

La coalizione che regge la giunta Lavevaz va 'sotto' si ritrova in minoranza sulla cosiddetta 'tampon tax'. Sono almeno 3 i franchi tiratori che stasera hanno affondato una mozione che puntava a introdurre agevolazioni dell'aliquota Iva sull'acquisto dei prodotti igienico-sanitari femminili. Il documento, che aveva come primo firmatario Andrea Padovani di Fp-Pd ed era stato sottoscritto dai capigruppo di tutti i gruppi di maggioranza (Albert Chatrian per quello che al momento del deposito era ancora Av-Sa, Paolo Cretier per Fp-Pd, Corrado Jordan per VdA Unie e Aurelio Marguerettaz per Uv) escluso il Gruppo misto di Claudio Restano, è stato messo ai voti con procedura segreta su richiesta della Lega VdA. Il risultato ha visto 16 sì, 8 no e 11 astensioni.
    Il documento avrebbe impegnato la giunta ad "avviare un progetto per la messa a disposizione gratuita di prodotti igienicosanitari femminili in tutte le scuole", a "costruire momenti di sensibilizzazione sul tema del ciclo mestruale nelle scuole", ad "attivarsi per sollecitare i Comuni valdostani a seguire l'esempio di applicazione di una scontistica sui prodotti igienico-sanitari femminili in vendita presso le farmacie comunali in gestione e parallelamente di attuare un'azione di marketing pubblicitario, come già approvato nel Comune di Aosta, e di sostenerli in questo percorso" e a "sostenere in tutte le sedi l'introduzione dell'aliquota Iva agevolata del 4% per i prodotti igienico-sanitari femminili, compatibilmente con la normativa europea".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24