Frode in appalto piscine Vda, assoluzione in appello

Valle D'Aosta
1f8456efcd9e8f22295657ade3165446

Giudici appello assolvono i quattro imputati

I giudici della Corte d'appello di Torino hanno assolto, ''perché il fatto non sussiste'', i quattro imputati accusati di frode nelle pubbliche forniture sui corsi di nuoto organizzati tra il settembre 2017 e il settembre 2018 nelle piscine regionali di Aosta, Verres e Pré-Saint-Didier.
    I giudici d'appello hanno assolto: Gianluca Fea e Maurizio Fea (in primo grado erano stati condannati un anno e quattro mesi di reclusione), il primo nel cda di Regisport e il secondo legale rappresentante di Asd Natatio omnibus; Pamela Sorbara, legale rappresentante di Asd Aosta nuoto, e Nicola Abbrescia, legale rappresentante di Regisport, (in primo grado condannati a cinque mesi e 10 giorni). Secondo la pubblica accusa i corsi - in difformità dal contratto tra Regione e Regisport - erano demandati alle due Asd e a volte con durata inferiore (45 minuti anziché un'ora) e costo superiore al previsto (di 0,5 - 3 euro per ora). Le indagini erano state condotte dai carabinieri.

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24