Covid: pronto piano scuola per rientro 7 gennaio in Vda

Valle D'Aosta
5dbb6d815f4c14faafff25bfe043b632

Caveri, mi aspettavo più partecipazione a screening

In vista della riapertura delle scuole prevista per il 7 gennaio è stato definito un piano per garantire l'attività didattica in presenza anche, in modo graduale, al 75% degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Lo comunica l'assessorato regionale all'istruzione.
    "Nello specifico, in una prima fase, per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado - è spiegato in una nota - le istituzioni scolastiche adotteranno forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, in modo tale che dal 7 al 15 gennaio sia garantita l'attività didattica in presenza al 50% della popolazione studentesca. La restante parte dell'attività è erogata tramite la didattica digitale integrata".
    Grazie al potenziamento significativo del servizio di trasporto pubblico locale, inoltre, non è stato necessario rimodulare gli orari di ingresso e di uscita da scuola. Tra le diverse misure volte al contenimento della diffusione del virus per limitare i rischi di contagio, si segnalano la gratuità per il trasporto pubblico su gomma, "allo scopo di evitare ogni contatto tra l'utente e l'autista per l'acquisto del titolo di viaggio", e la campagna di screening su base volontaria con tampone antigenico rapido, offerta a tutto il personale docente e non docente e agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado: hanno aderito allo screening 3522 persone tra cui 1750 studenti delle scuole secondarie di secondo grado, pari al 31,4%; 1772 personale docente e non docente (insegnanti di ogni ordine e grado, educatori, operatori di sostegno, ausiliari e amministrativi), pari al 46,9%. La campagna verrà concentrata dal 31 dicembre al 5 gennaio 2021.
    Al fine di venire incontro alle esigenze dell'utenza, sono state previste due sedi per l'esecuzione dei tamponi, una ad Aosta (Drive-in della Pepinière) e una nella sala Bec Renon di Donnas.
    "Lo screening, che mi auguravo fosse più partecipato - spiega l'Assessore Luciano Caveri - assieme alla riapertura, dopo le vacanze natalizie, di tutte le scuole di ogni ordine e grado, sono un punto a capo nella crisi pandemica, che dimostrano un'ovvietà: la scuola in aula è e resta il modello didattico cui fare riferimento".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.