Casinò: respinta richiesta maxirisarcimento gruppo Lefebvre

Valle D'Aosta
9f751603a758aeced182b6bec6d6d5b2

Società chiedevano 43 milioni euro, no da Corte Appello Torino

La Corte d'Appello di Torino ha respinto la richiesta di risarcimento di 43 milioni di euro avanzata nell'ambito della 'causa madre' relativa al passaggio dal privato al pubblico del casinò di Saint-Vincent. A presentare l'istanza erano state due società del gruppo Lefebvre, Sitmar (ex Sitav) ed Elle Claims, che chiedevano il risarcimento relativamente a penali per affitti di parcheggi e magazzini che non sarebbero stati pagati nel passaggio di gestione. Nel procedimento erano coinvolti anche il Casino de la Vallée spa e la Gestione straordinaria. "Sono molto contento" è lo stringato commento di Filippo Rolando, amministratore unico della Casinò de la Vallée spa. 
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24