Tentata estorsione a sindaco Valtournenche, condannato allevatore

Valle D'Aosta
@ANSA
e91f38682c73482c5deb171855ab5262

Vittima primo cittadino Valtournenche, imputato allevatore

Il gup Davide Paladino ha condannato a un anno e otto mesi di reclusione e 800 euro di multa Cassiano Treboud, allevatore di La Salle di 44 anni, imputato per tentata estorsione ai danni del sindaco di Valtournenche, Jean-Antoine Maquignaz, anch'egli allevatore. L'accusa faceva riferimento a una telefonata dell'agosto 2018 in cui al primo cittadino venivano chiesti 30 mila euro, con tono minaccioso e accento calabrese.

Il pm Francesco Pizzato ha chiesto al gup Davide Paladino la condanna a tre anni, otto mesi e 15 giorni di reclusione e 1.400 euro di multa per Cassiano Treboud, di 44 anni, allevatore di La Salle, accusato di tentata estorsione ai danni del sindaco di Valtournenche, Jean-Antoine Maquignaz, anch'egli allevatore. Secondo la procura Treboud aveva telefonato - o fatto telefonare - a Maquignaz chiedendogli 30 mila euro con tono minaccioso e un accento calabrese. "Lui ci deve dei soldi, noi sappiamo che tu li devi a lui e perciò ora li dai a noi": questo il senso della telefonata, in cui l'autore si era spacciato per il titolare di un'impresa di costruzioni a cui avrebbe dovuto del denaro un terzo allevatore (dell'alta Valle e che effettivamente aveva ristrutturato la stalla) con un presunto credito nei confronti di Maquignaz. Dalle indagini è emersa, tra l'altro, l'inesistenza di questi debiti. La chiamata anonima era partita il 25 agosto scorso da un'utenza di Treboud. Il processo è con rito abbreviato.
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.