La Thuile: Tar, invendibili 481 Fontine

Valle D'Aosta
@ANSA
caf296d0d1069bfbb96adf331ae3671a

Giudici, corretti divieti Usl anche dopo dissequestro tribunale

Restano invendibili le 481 forme di Fontina, del valore stimato di 40-50 mila euro, prodotte nell'estate 2017 dalla società agricola Jacquemod in un alpeggio di La Thuile. Lo ha stabilito il Tar della Valle d'Aosta, che ha bocciato il ricorso della ditta contro l'Usl e ha inoltre vietato il consumo dei formaggi al nucleo famigliare dei soci, che era stato concesso invece dall'azienda sanitaria. L'Usl aveva disposto il "divieto di immissione in commercio" delle forme a una settimana dal dissequestro da parte del giudice penale, che il 29 giugno scorso aveva assolto tre membri della famiglia Jacquemod di La Thuile dalle accuse di frode in commercio, falso ideologico e violazione della disciplina igienica della produzione di alimenti. Per il Tar, l'Usl ha "correttamente applicato il principio di prevenzione", "in conformità alla normativa europea" e "in considerazione delle accertate non adeguate condizioni igieniche e sanitarie dei tramuti, tali da arrecare potenziali pericoli alla salute dei consumatori".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24