Idrocarburi Eni in Dora, un indagato

Valle D'Aosta
@ANSA
aa24404022acadb6ef762f69b417f82a

Per inquinamento ambientale. Analisi Arpa, sono oli combustibili

La procura di Aosta ha aperto un fascicolo per inquinamento ambientale a seguito dello sversamento di idrocarburi nella rete fognaria e nella Dora Baltea da una stazione di pompaggio in disuso del deposito Eni di Pollein. Ancora da accertare l'eventuale contaminazione della falda. Al momento c'è una persona indagata. Il pm Luca Ceccanti, titolare del fascicolo, ha già chiesto al gip la convalida del sequestro della stazione da cui si è verificata la perdita, segnalata giovedì. La pronuncia è attesa all'inizio della prossima settimana. In base ai primi accertamenti del Corpo forestale della Valle d'Aosta, si tratta di "qualche centinaia di metri cubi" di carburante, "probabilmente diluiti con acqua piovana". Stamane l'Arpa della Valle d'Aosta ha ottenuto i primi risultati delle analisi sui campioni prelevati giovedì. "Si tratta di oli combustibili, categoria che comprende gasolio, cherosene, nafta", spiega il direttore, Giovanni Agnesod.
    Possono essere impiegati "per il riscaldamento o per l'autotrazione".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24