Da Jesi a Cnao Pavia, studia macchinario per terapia anti-tumori resistenti

Marche
ancona

30enne ricercatore ex studente torna 'virtualmente' Iis Marconi

   Uno speciale macchinario per l'Adroterapia (terapia dedicata ai pazienti oncologici con tumori resistenti alle terapie tradizionali che mira ad un irraggiamento preciso delle cellule tumorali) chiamato "Gantry" per ioni carbonio, una testata magnetica che ruota attorno al paziente durante il trattamento, ed in particolare sta studiando come ottimizzare".
    Un nucleo specializzato nell'Adroterapia quest'ultimo, quella terapia dedicata ai pazienti oncologici con tumori resistenti alle terapie tradizionali che mira ad un irraggiamento preciso delle cellule tumorali, riducendo al minimo gli effetti collaterali sui tessuti sani. Di questo si sta occupando il Il ricercatore di origini jesine Enrico Felcini ospite d'eccellenza ieri dell'Istituto di Istruzione Superiore Marconi Pieralisi, di cui è stato studente, che a 30 anni è già nel gotha della ricerca. Una figura la sua a metà tra Fisica ed Ingegneria: il lavoro complesso di ricerca partito dall'European Organization for Nuclear Research di Ginevra per approdare, dopo un dottorato in superconduttività applicata all'École Polytechnique Fédérale de Lausanne, al Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia. Centro unico in Italia ad usare questo trattamento di nicchia grazie a protoni e ioni di carbonio.(ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24