Fase 3: Cna Marche, meno di azienda su tre tornata a pre-Covid

Marche
93298679b7dcee9420f48bff64956307

48,5%, livelli precedenti solo a giugno 2021. 8% valuta chiusura

   La ripresa dei contagi al coronavirus preoccupa le imprese marchigiane, ancora alle prese con la ripartenza dell'attività dopo il lungo lockdown. Secondo il Centro Studi Cna Marche, che ha elaborato i dati Unioncamere-Anpal, sull'impatto che ha avuto il Covid sulle imprese marchigiane, la regione non è ancora uscita dall'emergenza e nuovi provvedimenti di chiusura avrebbero effetti pesantissimi sul sistema produttivo regionale. Su un campione di 41.170 imprese marchigiane, il 62,1% ha ripreso l'attività a regime ridotto mentre il 29,8% è tornato a regimi simili a quelli precedenti il lockdown e l'8,1% fatica a ripartire e valuta la chiusura delle attività. Il 48,5% delle imprese che hanno subito una riduzione di attività prevede di tornare ai livelli precedenti l'emergenza solo entro giugno 2021. Il 19,1% prevede una diminuzione degli addetti nei prossimi mesi. La chiusura forzata ha però accelerato la trasformazione digitale delle imprese: 23,5%, tra marzo e giugno, ha adottato piani di investimento a questo scopo.
    (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24