Segre, poca speranza per Memoria Shoah

Marche
7dc3c6ffdbe37a328a50f7b729f29d9b

Omaggio a senatrice a vita a Pesaro per 75/o Liberazione città

"So che la mia voce è come una goccia nel mare. La Memoria? Ho poca speranza: penso che le vittime della Shoah diventeranno prima una riga nei libri di storia, poi neanche più quella". E' l'amaro commento della senatrice a vita Liliana Segre che a Pesaro, alla presenza del sindaco Matteo Ricci, ha ricevuto l'omaggio nel 75/o anniversario della Liberazione della città. La creazione è una penna originata da un truciolo dell'artigiano del legno Manuel De March, 23enne fanese affetto dalla sindrome di down, titolare della bottega 'I Trucioli di Pinocchio' e fenomeno nello sport - pluricampione di bocce, nuoto e tiro con l'arco con 170 podi in carriera, tra discipline paralimpiche e non - e Alfiere della Repubblica per "condotta di vita e meriti sportivi e artistici".
    "Perdonare il Male? - ha aggiunto Segre - Combatto le parole dell'odio, ma per quello che mi riguarda non dimentico".
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24