Procura, ergastolo per omicidio Pamela

Marche
@ANSA
09c3b15d8502b09c50cc8b01a3bdc469

Aggravamento 9 anni 3 mesi per smembramento e occultamento corpo

La Procura di Macerata ha chiesto alla Corte d'assise di Macerata la condanna all'ergastolo per Innocent Oseghale, 30enne pusher nigeriano accusato di aver stuprato, ucciso a coltellate e poi smembrato il corpo di Pamela Mastropietro, 18enne romana, dopo che quest'ultima aveva assunto eroina a Macerata il 30 gennaio 2018. Oltre all'ergastolo, il procuratore Giovanni Giorgio ha sollecitato un aggravamento di pena di nove anni e tre mesi per il depezzamento e l'occultamento del cadavere, l'applicazione dell'isolamento diurno per 18 mesi e l'espulsione dal territorio nazionale dopo l'espiazione della pena. L'imputato, affiancato dagli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, era in aula al momento della richiesta di pena. Secondo l'accusa, non deve essere concessa alcuna attenuante a Oseghale che - ha sottolineato Giorgio - ha fatto ammissioni "irrilevanti", ha reso "mendaci dichiarazioni" accusando falsamente connazionali di complicità.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24