Carnevale con Iginio Massari, solo su Sky Uno

Inserire immagine

Il carnevale è alle porte, e oltre ai festeggiamenti in maschera, ci aspettano i dolci tipici della tradizone. In prima tv assoluta, sarà il maestro Iginio Massari a preparare chiacchiere, bignè, frappe e frittelle, l'appuntamento è martedì 7 febbraio alle ore 20.45, in esclusiva su Sky Uno

di Barbara Ferrara

 

Fuoriclasse di professione, in giro per il mondo Iginio Massari è preceduto dalla sua stessa fama. Il suo è uno di quei casi in cui il buongiorno si vede dal mattino: è ancora un adolescente quando capisce di avere le idee chiare e come realizzarle. A quell’età è già in Svizzera con le mani in pasta, letteralmente. Si fa apprezzare come pasticciere e poi torna a casa, ed è a Brescia che mette in piedi la Pasticceria Veneto, laboratorio e raffinata bottega artigiana che sforna capolavori degni di un maestro come lui. “Da giovane o si ha la fortuna di capire cosa si vuole fare da grandi oppure interferenze ed emozioni portano le persone a scegliere strade sbagliate. Io ho avuto la fortuna di avere una madre cuoca appassionata i dolci; i profumi che sprigionavano tali dolci hanno catturato il mio cuore e la mia testa rimanendo indelebili”. I riconoscimenti nazionali e internazionali e gli innumerevoli premi parlano per lui. 

 

Iginio Massari non ha segreti da svelare “se svelassi un segreto non sarebbe più tale, in ogni modo , in cucina, chi ha segreti è perché vuole fare il commediante”, ma a guardarlo mentre crea i suoi dolci si impara ad apprezzare un’arte antica che richiede talento, disciplina, pazienza, cura, attenzione, impegno e testa. “Per cucinare bisogna avere cervello e bisogna saperlo usare”. Perle di saggezza da cui trarre ispirazione. L’appuntamento con il maestro dei maestri pasticceri italiani, è in prima tv assoluta su Sky Uno martedì 7 febbraio alle ore 20.45, e saranno i dolci di carnevale i protagonisti dello speciale, dalle chiacchiere alle frittelle di patate, dai bignè aux genoux alle frappe, passando per le bugie. Il racconto delle origine, la storia e la simbologia contribuirà a rendere appetitoso l’appuntamento.  

 

 

 

TAG: